IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, il Vado liquida il Derthona ma la Novese non molla risultati

Vado L. Visto il clima delle ultime ore sulla Liguria e non solo, si potrebbe parlare di parallelo di Natale tra Vado e Novese. Un parallelo che ha, come striscione del traguardo, la salvezza senza passare dai play out.

Un obiettivo ambizioso per il Vado visto i problemi che hanno caratterizzato la stagione post centenario con il ridimensionamento estivo e con il cambio di guida tecnica in corso d’opera.

Un obiettivo che, a 7 giornate dalla fine, è ancora lontano dall’essere raggiunto. Non per colpa del Vado che, anzi, dopo la pesante sconfitta di domenica, fa ampiamente il suo dovere e centra il colpo grosso battendo (3 a 1) il Derthona nel turno infrasettimanale.

La colpa, se la si può chiamare così, è della Novese che, a sorpresa, mette al tappeto (2 a 0) la Pro Settimo, aggancia l’Asti e rimane a -4 dai rossoblù.

Il Vado, dal suo canto, al Chittolina, trova la forza per avere la meglio dei piemontesi, avversario tutt’altro che impossibile vista anche la posizione che occupano in graduatoria ma che, in questi casi, può diventare un’arma a doppio taglio.

Il match del turno infrasettimanale era di quelli che, da giorni, era stato identificato da “cerchietto rosso”. E, in questi casi, con la tensione che si viene a creare, è facile scivolare sulla classica buccia di banana.

Non lo fa il Vado che, con la vittoria odierna, mantiene invariato il vantaggio sul sest’ultimo posto occupato proprio dalla Novese: un distacco che non può far dormire sonni tranquilli.

Domenica, per i rossoblù ci sarà l’ostica trasferta sul campo del Cuneo dopodiché il calendario darà a Mair e compagni l’opportunità di conquistare i punti decisivi: 4 partite casalinghe sulle ultime 6 da disputare sono un vantaggio non indifferente.

La partita del turno infrasettimanale si mette subito bene per il Vado che trova il vantaggio con Sancinito (23’); il gol del momentaneo pareggio realizzato da Chirico su calcio di rigore decretato dal sig. Alberto Catastini di Pisa, non scoraggia i rossoblù.

I vadesi nella ripresa trovano, in apertura, il gol del vantaggio con Dalessandro (52’) e, 9’ tardi, la terza marcatura ancora una volta con lo stesso attaccante rossoblù.

Tornando ai risultati delle altre, detto della vittoria della Novese, per il Vado, le buone novelle arrivano da Cuneo dove i ragazzi di Iacolino battono (3 a 0) l’Aqui e da Asti con i padroni di casa battuti (2 a 0) dal Chieri.

Tra le liguri, sfiora la vittoria clamorosa l’Argentina sul terribile campo della Caronnese. Gli imperiesi vanno in vantaggio e vedono a portata una vittoria che avrebbe rappresentato il passo decisivo verso la permanenza in Serie D. Alla fine, però, i padroni di casa ribaltano il risultato e si assicurano i tre punti.

Vittoria esterna (1 a 0) per il Sestri Levante sul campo del Vallée d’Aoste; sconfitta per la Lavagnese in casa (3 a 1) col Borgosesia. Rinviata, infine, Bra – RapalloBogliasco.

Il calendario delle ultime sette giornate di campionato del Vado:

29 marzo 2015: Cuneo – Vado

2 aprile 2015: Vado – Acqui

12 aprile 2015: Pro Settimo & Eureka – Vado

19 aprile 2015: Vado – Lavagnese

26 aprile 2015: Vado – Asti

3 maggio 2015: OltrepoVoghera – Vado

10 maggio 2015: Vado – Borgomanero

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.