IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuole superiori, salta il primo “coordinamento permanente”. E per il liceo musicale pratica in stand by

Incertezza sulle risorse per le scuole superiori

Provincia. Scuole superiori nel savonese: è ancora scontro tra presidi e amministrazione provinciale ed è saltato l’atteso “coordinamento” proposto dal consigliere delegato Federico Larosa con gli studenti, che ieri sono stati “trattenuti” in classe.

savona scuole

Insomma resta i caos per gli istituti superiori savonesi, con la Provincia, che mantiene la competenza sull’istruzione scolastica, chiamata a far quadrare i conti di fronte ai pesanti tagli governativi imposti.

“Con i presidi è necessario lavorare assieme per razionalizzare certi costi di gestione. Non capisco, tuttavia, certe resistenze riguardo al coordinamento permanente, lo reputo uno strumento utile e continuerò a proporlo. E’ necessario spiegare a tutti la situazione in cui ci troviamo e trovare assieme le soluzioni più idonee” dice Larosa, che ha confermato l’esistenza di una delibera provinciale per la chiusura delle scuole al sabato, con l’estensione a tutto il savonese della settimana corta.

E tra i temi caldi sul fronte della scuole superiori resta l’istituzione del nuovo liceo musicale in Provincia di Savona, con la pratica negli uffici di Palazzo Nervi ancora bloccata: “Stiamo lavorando per questo indirizzo che speriamo possa partire dal 2016. Albenga ha espresso una sua candidatura ma ci sono problemi di aule e spazi per liceo Bruno, quindi non la vedo una soluzione percorribile. Da parte di Savona e del liceo Chiabrera (che già spazi attrezzati) non è stata ancora ufficializzata una proposta assieme al Comune, la quale dovrà comunque passare all’esame del Consiglio comunale” spiega ancora Larosa.

E il delegato provinciale, proprio sul liceo musicale, lancia un appello, con diretto riferimento ad una possibile “guerra” tra Albenga e Savona: “L’ho detto ai sindaci ed è giusto ribadirlo: no ad una guerra di campanilismo. Il savonese deve avere un liceo musicale ma è necessario fare la scelta migliore nell’interesse di tutti, tanto sotto il profilo logistico che formativo: valuteremo assieme agli uffici e alle persone competenti sul territorio, in sinergia anche con Regione e Ministero” conclude Larosa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.