IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regionali, Vaccarezza lancia l’abbordaggio: “Ammainiamo lo straccio rosso…” video

L'ex presidente della Regione vicino a Rixi: "Spero in un candidato di Forza Italia, ma se sarà lui sarò il primo a sostenerlo"

Savona. “Ammainiamo lo straccio rosso sul palazzo della Regione”. E’ un Angelo Vaccarezza in salsa piratesca quello che accoglie Edoardo Rixi a Savona, in occasione di un convegno sul turismo balneare. “Capitan Vaccarezza”, vulcanico ed esplosivo come al solito, paragona l’ente guidato da Burlando ad una nave da abbordare, con tanto di vessillo da ammainare per poter apporre quello del centrodestra.

angelo vaccarezza

Una battaglia nella quale, probabilmente, a comandare la “ciurma” sarà però Edoardo Rixi, anche a nome di Forza Italia. Gli azzurri cederanno dunque il timone al Carroccio? L’ex presidente della Provincia nicchia: “Rixi è il candidato della Lega Nord, e credo sia un candidato autorevole. Non sta certo a noi scegliere il candidato della coalizione, sta a noi però raccomandarsi con i partiti perché si arrivi a una soluzione, e quindi si corra tutti insieme con un candidato unico e con un fronte comune. Abbiamo perso fin troppo tempo per decidere chi di noi dovrà fare gol, però il gol va fatto per l’interesse della Liguria, non dei partiti che compongono la coalizione”.

Il primo candidato individuato da Forza Italia, l’imprenditore Federico Garaventa, si è sfilato affermando che ormai è troppo tardi per sconfiggere Raffaella Paita. “Garaventa può pensare ciò che vuole – replica Vaccarezza – io credo che in questi 10 anni di governo Burlando siano stati dati ai liguri sufficienti motivi per aver voglia di cambiare. Anche io avrei preferito che ci mettessimo meno a comporre la squadra, scegliere il candidato presidente e iniziare la campagna elettorale; ci stiamo mettendo un pochettino di più, ma non cambia il fatto che ci sia necessità di cambiare la guida della Regione Liguria, che solamente il centrodestra può esprimere questo cambiamento, e che i partiti del centrodestra, soprattutto FI e Lega, abbiano mille motivi per proporsi insieme davanti agli elettori e siano gli unici votabili”.

Non è troppo tardi, dunque: “Credo ci siano ancora i tempi e i modi per farlo, e credo ci sia un lavoro prima di tutto dalle segreterie nazionali perché le candidature alla presidenza della Regione competono alle segreterie nazionali. Poi il problema non può essere chi farà il candidato presidente: è un problema di programmi, coerenza, compatibilità tra i partiti che stanno insieme. Di sicuro ci presenteremo insieme; poi il 31 maggio alle 10, quando cadrà l’ultima scheda, vedremo se chi, magari in buona fede, ha un po’ gufato, anche questa volta avrà sbagliato. I nomi sul tavolo sono tutte persone che sanno interpretare bene questo programma: io ho detto che personalmente spero sia un nome di Forza Italia, ma se sarà Rixi sarò il primo a sostenerlo sperando che diventi presidente“.

E nell’eventualità di una vittoria, quale sarebbe il ruolo di Vaccarezza in un’ipotetica giunta Rixi? “Magari ci fosse una giunta Rixi – si schermisce il forzista – se ci sarà una giunta di centrodestra credo che l’ultimo dei nostri problemi sia quello di decidere oggi i ruoli. Vinciamo la Regione Liguria, ammainiamo lo straccio rosso sul palazzo della Regione e poi ragionano su quello che c’è da fare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.