IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Provincia, pronta la “cura dimagrante” per le partecipate: “Razionalizzazione necessaria”

Provincia. Rinvio questa mattina in Consiglio provinciale della pratica relativa al futuro delle società partecipate di Palazzo Nervi, con la Provincia savonese chiamata ad applicare i criteri imposti dalla Legge di Stabilità e procedere alla razionalizzazione delle partecipate. Il piano operativo dovrà essere adottato entro fine mese, mentre la relativa relazione tecnica sui risultati raggiunti dovrà essere pronta per il 16 marzo 2016: entrambi i documenti saranno al vaglio della Corte dei Conti che dovrà certificare l’avvenuta “ottimizzazione”.

La delibera è stata rinviata alla prossima seduta del Consiglio provinciale, in quanto è stato richiesto un maggior approfondimento in sede di commissione.

Per la Provincia, dopo la cessione delle quote dell’aeroporto Panero, la messa in liquidazione delle società Depuratore ingauno srl e Cengio Sviluppo Spa, dovrà procedere ad un riassetto delle società partecipate secondo la “dieta” imposta dalla Legge di Stabilità per gli enti locali.

Primo scoglio l’azienda di trasporto pubblico savonese, Acts e Tpl, con una razionalizzazione che dovrà essere in linea con le esigenze di mercato e di competitività in vista della nuova gara per il Tpl nell’ambito dell’agenzia unica regionale.

Ma non solo, per Banca Popolare Etica, che non persegue finalità istituzionali dirette, si prospetta la liquidazione, mentre restano ancora aperta la discussione sulle partecipazione di Palazzo Nervi in Spes, IPS, Autofiori, così come le sue partecipazione nelle società della Regione (Filse, IRE e Reti Fidi Liguria).

“E’ stato deciso di rinviare la delibera per altri approfondimenti. Noi come Provincia stiamo procedendo a mettere in pratica gli indirizzi imposti dalla legge e stiamo lavorando ad un processo di razionalizzazione che arriva in una fase molto delicata e ancora incerta per gli enti provinciali” afferma il consigliere delegato Sara Brizzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.