IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto Peregrinus, un ponte tra Nazioni: il viaggio di due campane per l’Europa

Savona. Nella giornata di ieri, alla presenza delle massime autorità portuali, grazie alla fondamentale collaborazione del Generale di Brigata Francesco Patrone e dei Comandi delle Capitanerie del Porto di Genova e di Savona, si è tenuta nel porto di Savona la cerimonia di imbarco di una delle due campane per l’Europa, parte simbolicamente rilevante del Progetto Peregrinus.

Alla presenza del Comandante del porto di Savona, Dr Vincenzo Vitale, dei volontari Milintenda e Pellegrino del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, di una rappresentanza degli Amici di San Colombano di Bobbio, del Segretario Generale Attività portuali di Savona Roberto Visintin e della Marittima Spedizioni che assiste il viaggio della prima Campana, il presidente dell’Associazione Culturale Green Butterflies, anche volontaria CISOM, Bertoncini, ha consegnato nelle mani del Comandante della Nave Grande Europa Francesco De Rosa, della Compagnia Grimaldi Lines, una delle due campane per l’Europa destinata ad essere posizionata a Bangor, nel Nord Irlanda, inizio del Cammino Europeo di San Colombano.

La campana, ora in viaggio verso la costa irlandese, approderà a Cork nel sud dell’Irlanda e verrà presa in custodia dai Knight of Saint Columbanus (Cavalieri di San Colombano) che la porteranno lungo il Turas Columbanus (cammino di San Colombano) in terra irlandese, dalla Repubblica d’Irlanda all’Irlanda del Nord (UK), toccando numerosi tra i centri storico-culturali irlandesi di maggior rilevanza quali Myshall, Bunclody, Magheramore, Glendalough, Maynooth, Dalgan Park Navan , Cleenish Island, Armagh e Bangor, sostando negli stessi così da consentire alla popolazione di incontrare questo segno di unità tra i popoli.

L’architetto Paddy Byrne in rappresentanza dei Knight of Saint Columbanus, intervenuto da Belfast per l’occasione, ha incontrato, il giorno precedente la partenza della campana, maestre ed alunni nelle scuole di Andora aderenti al progetto, dopo aver illustrato il Turas Columbanus a Bobbio l’8 marzo in occasione della giornata piacentina del workshop sul Cammino Europeo approvato dall’Ordine degli Architetti di Genova ed accreditato dal Consiglio Nazionale degli Architetti per la formazione degli stessi.

La campana per Bangor, fusa ad Uscio nella Pasqua 2015 fu benedetta dal Cardinale Angelo Bagnasco il 13 luglio del 2014 nella Cattedrale di Bobbio in occasione delle celebrazioni per i mille anni della città e della Diocesi storicamente legata alla città ligure di Genova.

Il 6 marzo scorso a Genova in occasione del secondo workshop internazionale sul cammino di San Colombano (il primo si era tenuto a Bangor il 19 giugno 2014) organizzato dall’Associazione culturale Green Butterflies in collaborazione con gli Amici di San Colombano di Bobbio ed ospitato dal Circolo Unififcato Esercito Liguria del Comando Militare Esercito Liguria, alla presenza del Colonnello Gian Franco Giuseppe Francescon Comandante del CME e del Sindaco di Bobbio Roberto Pasquali, con la partecipazione di AICCRE Liguria e Tree Dream, la campana è stata presentata e successivamente divisa in tre parti.

La parte via mare è già in viaggio contenuta in un’opera d’arte che resterà anch’essa in Irlanda e verrà completata dai segni delle persone che incontreranno la campana nel suo peregrinare. La parte via terra partirà dall’Abbazia di San Fruttuoso, lungo l’antica via della Croce e oltre fino a raggiungere Bobbio a piedi, in tempo per essere poi caricata su camper che la trasporteranno fino a Bangor, partendo da Bobbio nel giorno di Pasqua, il 5 aprile, per arrivare a destinazione a Bangor il 25 aprile. La terza parte procederà via cielo. Le tre parti verranno ricomposte in uno e per far ciò sono stati invitati cattolici, protestanti, presbiteriani, metodisti…

Al ritorno, gli stessi camper, trasporteranno la seconda campana che risuonerà nei luoghi colombaniani toccati dal Cammino Europeo: Bangor, Navan, Luxeuil-les-Bains, Friedrichshafen, Rorcharch e Bregenz per poi giungere a Bobbio il 4 maggio ed essere posizionata alla fine del Cammino stesso. Due campane ad inizio e fine di un Cammino Europeo lungo il quale l’Associazione culturale Green Butterflies sta lavorando dal 2011 per costruire un Ponte Culturale dando vita al Progetto Peregrinus.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.