IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Morte sul lavoro a Bardineto, la difesa: “Richieste del pm sensazionalistiche”

Gli avvocati degli imputati contro il pm: "Ha sostenuto un'accusa contro i principi sanciti dalla Corte di Cassazione"

Savona. “La richiesta di condanna e ancor più la richiesta di pena a complessivi 73 anni di reclusione nei confronti dei quattro imputati appaiono sensazionalistiche”. E’ questo il commento a caldo dei difensori dei fratelli Oddone e di Giuseppina Ferrara, gli avvocati Alessandro Cibien (nella foto) e Giorgio Zunino, sulla requisitoria del pm Giovanni Battista Ferro.

“Pervicacemente l’Ufficio di Procura, in modo illogico e contraddittorio, ha proseguito nel sostenere un’accusa di omicidio volontario nei confronti dei nostri Assistiti contro ogni risultanza processuale in tal senso, ma soprattutto, contro i principi sanciti dalla recente Sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 38343/14” proseguono i difensori.

“La decisione resa dalla Suprema Corte aveva infatti configurato a carico del datore di lavoro, per il noto incidente occorso alle acciaierie della Thyssen Krupp Acciai, ove persero la vita in un incendio sette operai, una responsabilità a titolo di colpa escludendo quella a titolo di dolo” concludono gli avvocati Alessandro Cibien e Giorgio Zunino che, il prossimo 9 aprile, nella loro arringa difensiva esporranno sicuramente una serie di argomentazioni allo scopo di smontare la tesi dell’accusa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.