IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, in manette per il furto di una catenina: 23enne condannata ad un anno

La ragazza aveva abbracciato la vittima per derubarla

Loano. E’ stata condannata ad un anno di reclusione e 200 euro di multa Elena Sebastiana Ciurar, la ragazza rom di 23 anni arrestata lo scorso 10 febbraio a Loano con l’accusa di aver rubato una catenina d’oro ad un anziano. Durante l’udienza di convalida del processo per direttissima, l’imputata, attraverso il suo legale, l’avvocato Bosio del Foro di Torino, aveva manifestato l’intenzione di risarcire la vittima del furto.

Il processo era stato quindi rinviato a questa mattina. Nel frattempo Elena Ciurar, che dopo l’arresto era stata rimessa in libertà la ragazza con l’obbligo di dimora nel comune di Strambino, nel Torinese, è finita in carcere proprio per l’accusa di aver violato la misura cautelare.

Tornando all’episodio di Loano, secondo quanto accertato dai carabinieri che l’avevano arrestata, Elena Ciurar aveva avvicinato l’anziano, un pensionato di 85 anni, in via Valerga a Loano e lo aveva abbracciato per poi sfilargli la catenina. L’atteggiamento della donna però non era sfuggito ad alcuni passanti che, insospettiti, avevano chiesto l’intervento del 112. All’arrivo dei militari il furto era stato scoperto e per la giovane erano così scattate le manette. Una volta arrivata nella caserma dei carabinieri, probabilmente per evitare l’arresto, la ragazza aveva anche raccontato di essere incinta, ma il test di gravidanza l’aveva smentita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.