IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria Cambia cala 24 big per entrare in Regione

Il gruppo "inventato" dal sindaco di Imperia Carlo Capacci sarà una delle tre liste di area centrosinistra insieme a Pd e lista Paita

Savona. Ventiquattro candidati, 3 a Imperia, 4 a Savona, 4 a Spezia e 13 a Genova. Una lista composta da 24 big pronta per le elezioni regionali ormai alle porte. In Comune a Imperia si susseguono gli incontri per “Liguria Cambia”, movimento che ha come presidente il sindaco di Imperia Carlo Capacci e che vede come iscritti i consiglieri regionali Armando Ezio Capurro e Ezio Chiesa.

“Sarà una lista di 24 big”, hanno confermato all’uscita dell’ennesimo incontro nell’ufficio del sindaco Capacci i simpatizzanti che hanno avuto un colloquio proprio con Capurro. Una lista che punta ad ottenere almeno il 10 % dei suffragi al voto di primavera. Lista che si proietta nell’area di centrosinistra insieme a quella di Raffaella Paita, assessore regionale uscente e al Pd che sta definendo gli ultimi assetti prima dell’inizio della campagna elettorale vera e proprio.

Quanto a Liguria Cambia, la finalità del gruppo, nato in vista delle prossime consultazioni regionali, è quello di “creare un forte soggetto civico capace di coinvolgere da ponente a levante, amministratori capaci e esponenti della società civile”.

“Liguria Cambia è il nuovo soggetto politico amministrativo capace di portare una ventata di efficienza e di buona amministrazione nel Governo della Regione Liguria. Da oggi – spiega il fondatore Capacci che esclude una sua candidatura- Liguria Cambia, oltre a portare le proprie istanze all’ interno del Consiglio Regionale, lavorerà per redigere le linee programmatiche che riteniamo caratteristiche del nostro movimento: meno burocrazia, riduzione della distanza tra cittadino e politico, riduzione delle spese regionali mediante riorganizzazione della struttura Regionale, elaborazione di una visione di sviluppo economico ed infrastrutturale a medio lungo termine per la nostra Regione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.