IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liceo musicale ad Albenga, bocciatura dalla Provincia: prende quota l’ipotesi-Savona, al Chiabrera

Battaglia tra Savona e Albenga per ospitare il liceo musicale

Savona/Albenga. E’ lotta aperta ormai tra Savona e Albenga per aggiudicarsi il nuovo Liceo Musicale, un indirizzo ancora assente nel panorama formativo degli istituti superiori savonesi. Proprio la cittadina ingauna si era fatta avanti per prima con un documento già approvato in Consiglio comunale per ospitare la sede del nuovo Liceo. Tuttavia solo un primo atto di indirizzo, anche se ad Albenga si è formato un comitato “pro Liceo” sostenuto da molti genitori e un gruppo attivo su Facebook. Anche il Collegio docenti e Consiglio d’Istituto del Liceo G. Bruno aveva dato il suo ok.

Il sindaco Cangiano sosterrà la “candidatura” di Albenga anche in occasione della visita del sottosegretario all’istruzione Davide Faraone, che, accompagnato dall’onorevole ingauno Franco Vazio, sarà ad Albenga il prossimo 23 marzo anche per discutere delle scuole del territorio.

Ma la pratica del Comune di Albenga potrebbe già arenarsi davanti al primo ostacolo: secondo quanto appreso, infatti, la proposta ingauna sarà bocciata dalla Provincia di Savona, prima di poter approdare al vaglio della Regione Liguria per il prossimo piano formativo regionale, sul quale, comunque, almeno per il savonese, Palazzo Nervi mantiene per le scuole superiori una competenza principale.

Il no della Provincia, che sarebbe motivato per ragioni logistiche, come spazi e accessi alla scuola, e tecnico-formative (aule e strumentazione didattica), è destinato a far polemica e certamente non verrà digerito dalla cittadina albenganese.

Anche perché per ospitare il liceo musicale, previsto per l’anno scolastico 2016-2017, si è fatta avanti prepotentemente proprio Savona ed il liceo Classico Chiabrera, che ospita già una sezione musicale con un’aula ad hoc: con finanziamenti propri si prevede l’utilizzo di altre aule della scuola e tutto il corredo didattico necessario. L’istituto savonese e il Comune si stanno già muovendo con un progetto formativo dettagliato da presentare agli uffici di Palazzo Nervi: una proposta che sarebbe maggiormente gradita alla Provincia, ma che dovrà poi ottenere l’ok definitivo dalla Regione Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.