IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Alberghiero di Alassio conquista Verona: CIA Liguria porta al Vinitaly in prima nazionale “Cantine didattiche” foto

Verona. CIA Liguria sceglie la grande vetrina internazionale del Vinitaly per il lancio delle Cantine Didattiche, il nuovo prodotto legato al mondo del vino e della vite. La kermesse veronese vedrà la provincia di Savona protagonista, oltre che con i suoi vini, con la nuova proposta legata al segmento del turismo scolastico ed enogastronomico.

Il nuovo prodotto, pur ispirandosi alla filosofia delle Fattorie Didattiche, si caratterizza, rispetto alle fattorie, per la valenza didattico-pedagogica delle esperienze in  cantina e in vigna. Cardine del progetto i Quaderni con le schede di lavoro, vere e proprie unità didattiche di apprendimento, tarate per tipologia di scuola, dalla primaria alla secondaria di secondo grado.

Il progetto ideato dal Centro Studi sul turismo F.M. Giancardi dell’Alberghiero di Alassio punta a creare un circuito nazionale di aziende vitivinicole attraverso il portale www.cantinedidattiche.it, uno strumento in grado di promuovere e coordinare le singole realtà locali che aderiranno, usufruendo di tutti i benefici derivanti da una rete d’imprese. A fianco dell’Istituto alassino, la CIA con la sua struttura regionale e nazionale che ha inserito il progetto tra le iniziative d’interesse nazionale.

“L’idea mi è sembrata interessante fin dall’inizio – commenta Mirco Mastroianni, presidente CIA Savona ed esperto nel settore vitivinicolo – oltre che essere un modo per avvicinare i bambini ai vigneti e a come si fa il vino, può insegnare i ragazzi delle scuole superiori ad avere un approccio più consapevole con il consumo di alcool. La cantina didattica può essere vista come un luogo di cultura, dove si impara a conoscere la natura e l’ambiente che ci circonda, ma anche dove si fatica per far crescere la vite, dove si devono fare i calcoli giusti, e conoscere bene i principi della chimica e della fisica, se si vuole fare un buon vino”.

Sarà proprio Mirco Mastroianni, assieme a Caterina Vio, enologa e responsabile della prima cantina didattica italiana, a presentare le opportunità legate alla nuova attività. L’appuntamento è fissato per martedì 24 marzo, alle ore 11.00,  Padiglione 12 , stand CIA – E15.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.