IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arresto Gullace, indagato Fabrizio Accame ex segretario della Margherita fotogallery video

Albenga. Fabrizio Accame, 45 anni, ex agente immobiliare di Albenga, aveva un ufficio in piazza San Michele proprio davanti al Comune e all’omonima cattedrale la chiesa della Diocesi di Albenga e Imperia. E’ coinvolto nell’inchiesta che ha portato in carcere Carmelo Gullace. In questa vicenda risulta indagato  di concorso sia nell’usura che nell’estorsione attività messa in piedi dal “boss”. Lo scorso anno fu candidato per una delle quattro liste “Voce alla gente più” di Mauro Vannucci che appoggiava l’attuale sindaco Giorgio Cangiano.

E nel 2014, durante la campagna elettorale, era stato fotografato insieme al candidato sindaco Cangiano e al ministro Maria Elena Boschi. Fabrizio Accame, residente a Campochiesa frazione di Albenga, aveva mosso i suoi primi passi in politica nel 2005 quando si presentò nella lista “Albenga c’è” che portò alla vittoria Antonello Tabbò. Tre anni dopo, dopo l’arresto di un consigliere comunale, subentrò in consiglio. Ma l’anno prima, era il 3 luglio 2007, fu nominato segretario della Margherita.

Si ricandidò anche nel 2010 quando a vincere le elezioni fu Rosy Guarnieri della Lega Nord. Accame era nella squadra di centrosinistra e sempre con Tabbò che questa volta appunto ne uscì sconfitta. La giunta Guarnieri crollò e il Comune fu commissariato fino ad andare ad elezioni l’anno scorso. Ed ecco comparire nuovamente il nome di Accame, candidato nel 2014 nella lista dell’avvocato Vannucci. Accame fu anche uno dei forti sostenitori della battaglia per la sopravvivenza delle frazioni e soprattutto contro il crimine quando nei primi anni 2000 nelle campagne di Campochiesa due ragazze vennero uccise da una banda di spacciatori marocchini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.