IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inchiesta sull’ispettore Bonvicini: spunta una nuova querela

Le nuove accuse arrivano dalla donna che sarebbe stata vittima della violenza sessuale di gruppo per induzione

Savona. Novità nell’inchiesta della Procura di Savona sull’ispettore della polizia postale Alberto Bonvicini. Nei giorni scorsi infatti sulla scrivania del sostituto procuratore Giovanni Battista Ferro è arrivata una querela depositata dalla quarantenne savonese che, secondo la tesi dell’accusa, è rimasta vittima di una violenza sessuale di gruppo per induzione commessa da Bonvicini (in concorso con il carrozziere Mario Di Buono).

Una contestazione per la quale il gip Fiorenza Giorgi aveva firmato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il poliziotto, che poi era stata annullata dal tribunale del Riesame di Genova. Inizialmente la donna al centro di questa vicenda non aveva presentato nessuna querela contro l’ispettore Bonvicini, ma in un secondo momento si è decisa a farlo e la denuncia adesso sarà aggiunta al faldone dell’inchiesta.

Bonvicini da qualche settimana, proprio in seguito al pronunciamento del Riesame, ha lasciato il carcere ed è tornato in libertà con la misura dell’obbligo di firma quotidiano (chi lo ha incontrato racconta che i mesi in cella lo hanno molto provato).

Intanto sul fronte del filone principale dell’inchiesta, quella che ha preso le mosse dal suicidio di Luisa Bonello, per la quale l’ispettore è indagato con le accuse di circonvenzione di incapace, truffa ai danni dello Stato e omicidio colposo, sarebbe imminente la chiusura dell’indagine. A giorni dalla Procura potrebbe partire l’avviso di conclusione indagini, preludio alla richiesta di rinvio a giudizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.