IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il campione del mondo Kwiatkowski a Laigueglia prova il finale della Milano-Sanremo foto

La 106esima edizione della Milano-Sanremo si correrà domenica prossima e ritorna all’antico e prepara uno spettacolare arrivo sul classico traguardo di via Roma

Laigueglia. Dopo Cavendish ecco Michał Kwiatkowski, corridore polacco, classe 1990, campione del mondo di ciclismo su strada. Ha scelto di pernottare all’hotel Villa Ida di Laigueglia insieme al suo staff per preparare la classicissima Milano Sanremo. Una presenza che non è passata inosservata tra gli appassionati di ciclismo nel borgo marinaro diventato il luogo ideale per i grandi campioni per allenarsi.

Il campione iridato, soprannominato Kwiatek, portacolori della Etixx-Quick Step che ha partecipato alla Parigi-Nizza, oggi ha provato in gran segreto la parte finale della Milano-Sanremo lontano da occhi indiscreti e soprattutto dei suoi rivali come appunto Mark Cavendish, il corridore ventinovenne britannico che quattro anni fa vinse il titolo mondiale di ciclismo su strada.

“Il fatto che il grande campione  Kwiatkowski abbia deciso di soggiornare a Laigueglia – spiega  il sindaco Franco Maglione – ci onora perché la Baia del Sole è diventata la capitale degli sport all’aria aperta ed in particolare del ciclismo. Solo poche settimane fa abbiamo organizzato la cinquantaduesima edizione con 20 formazioni al via. La presenza del ciclista polacco da queste parti significa appunto che Laigueglia può essere definita a pieno titolo la capitale delle due ruote nel ponente ligure”.

La 106esima edizione della Milano-Sanremo si correrà domenica prossima e ritorna all’antico e prepara uno spettacolare arrivo sul classico traguardo di via Roma, quello che ha fatto la storia della Classicissima di Primavera.
Ripropone quasi per intero il percorso dell’ultima edizione – con i passaggi significativi su Passo del Turchino, Capo Mele, Capo Cervo, Capo Berta, Cipressa e Poggio di Sanremo – ma con un cambiamento sostanziale nel finale. Rispetto all’arrivo di piazzale Calvino degli ultimi anni, quando per raggiungere il traguardo dalla fine della discesa del Poggio mancavano 3 chilometri, con l’arrivo in via Roma ne mancheranno solo 2. Questa trasformazione renderà la corsa ancora più aperta e indecifrabile – fino alle battute finali – con gli attaccanti che avranno qualche chance in più di anticipare le ruote veloci del gruppo. Il chilometraggio totale passerà così dai 294 dell’ultima edizione ai 293 del 2015.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.