IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I testimoni di Geova celebrano la morte di Cristo

L'evento di venerdì prossimo si terrà ad Andora, Alassio, Albenga, Pietra Ligure

Andora. Dal 7 marzo scorso, centinaia di volontari fra i Testimoni di Geova di Sanremo e Provincia di Imperia e del Savonese hanno dato il via ad un’intensa opera: distribuire uno speciale invito a tutti gli abitanti del territorio. L’avvenimento è la celebrazione più importante del loro credo, la “Commemorazione della morte di Cristo” che si terrà venerdì prossimo.

La celebrazione dell’anniversario della morte di Gesù trae origine dal comando che Gesù stesso diede agli apostoli durante l’ultima cena, riportato nel vangelo di Luca 22:19: “Continuate a fare questo in ricordo di me”. Lo scorso anno nel territorio del ponente ligure hanno assistito all’evento oltre 2000 persone. In tutta Italia sono stati oltre 460mila e circa 20 milioni nel mondo.

La ricorrenza sarà celebrata ad Andora – Sala del Regno TdG – Via Genova 10/12 – Lingua italiana ( ore 20.30); ad Alassio – Auditorium (P.zza Airenti) – Lingua italiana (ore 20.30); Albenga – Sala del Regno TdG – Via Pieve di Teco 20 – Lingua italiana a doppio turno (ore 19.30 – ore 21.00); Pietra Ligure – Sala del Regno TdG – Via Peagne 37 – Lingua italiana a doppio turno (ore 19.30 – ore 21.15.

Come avviene in tutti gli incontri dei Testimoni, l’ingresso è libero e non si fanno collette. Ogni anno la Commemorazione della morte di Gesù viene celebrata dai testimoni di Geova nella data corrispondente al 14 nisan del calendario ebraico, il giorno in cui morì il Figlio di Dio.
La celebrazione avrà inizio con un canto e una breve preghiera. Dopo di che un ministro di culto pronuncerà un discorso che illustrerà le ragioni per cui Geova Dio mandò Suo Figlio sulla terra a morire per tutta l’umanità.

Come fece Gesù durante l’ultima cena, saranno passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso, che per i testimoni di Geova simboleggiano rispettivamente il corpo e il sangue del Figlio di Dio. Infine, un altro canto e una preghiera concluderanno la cerimonia che durerà in tutto circa un’ora.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.