IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Pirates Savona vincono e convincono

Savona. I blu savonesi tornano da Ivrea con il bottino pieno, sconfiggendo per 49 a 12 i Mastiffs Ivrea.

Nella terza giornata del campionato nazionale III Divisione Fidaf, un caldo sole primaverile accoglie i due team al kick off ed un buon pubblico presente sugli spalti; campo in non perfette condizioni visto le abbondanti piogge cadute fino al mercoledi precedente la partita.

I roster dei due team presentano un quadro della situazione abbastanza chiaro: i pirati con oltre 40 giocatori, mentre i mastini solamente in 20. Un problema in più per gli eporediesi, quest’anno alle prese con numerosi infortuni che ne hanno quasi dimezzato la rosa. Pronti via ed è subito touchdown Pirates al terzo gioco della partita. Una corsa di #46 Ronco che chiude in meta un drive efficace di oltre 80 yds. Colombo centra i pali per la trasformazione. Pirates 7 Mastiffs 0.

La partita siincanala subito nei binari giusti per i savonesi. La D savonese chiude gli spazi ai piemontesi, palla nuovamente alla O ligure che nel drive successivo va ancora a segno con una meta di #32 Castagnola, con una corsa di circa 40 di yds. Colombo, oggi efficace al 100%, trasforma. Pirates 14 Mastiffs 0.

Palla ai piemontesi che non riescono a venirne a capo contro la D ligure che chiude ogni varco. Nuovamente la palla alla O ligure che riparte dalle proprie 25 yds e chiude un altro drive in meta con una breve corsa di #44 Leoni. Colombo trasforma ancora una volta, infallibile. Pirates 21 Mastiffs 0.

Un pomeriggio iniziato sotto i migliori auspici per i pirati, ma nel successivo gioco dei mastini, la D ligure si addormenta e cede ad una reverse del #87 Arrò ,che accorcia. La trasformazione viene fermata dai liguri. Pirates 21 Mastiffs 6.

Rientra l’attacco savonese e fa subito capire agli eporediesi di non illudersi. Ancora un altro splendido drive che porta in meta il #44 Leoni con una corsa di circa 10 yds. Colombo cecchino, infila sempre tra i pali. Pirates 28 Mastiffs 6.

I mastini hanno una reazione di orgoglio e con una buona serie di lanci e corse arrivano fino alle 10 yds liguri, completando il drive in meta con la corsa del #22 piemontese. Ancora una volta viene bloccata la trasformazione. Si va quindi al riposo con il punteggio. Pirates 28 Mastiffs 12.

Secondo tempo. Si riaprono le ostilità con i piemontesi in attacco che riescono a chiudere qualche primo down, ma al primo lancio trovano il pirata #49 Ruta, mvp della difesa, pronto all’intercetto che riconsegna l’ovale al suo attacco. L’attacco pirata ringrazia e concretizza con un ottimo drive di 60 yds, chiudendo in meta con una corsa di #32 Castagnola. Colombo implacabile trasforma. Pirates 35 Mastiffs 12.

La D ligure sembra essersi risvegliata dal torpore del primo tempo e costringe al punt i piemontesi. Il giocatore piemontese fa una finta, corre e chiude il down, ma il tutto viene vanificato da un face-mask della linea di attacco eporediese. Questa volta il punt viene effettuato senza finta , con un ottimo ritorno del pirata #9 Said fino alle 40 yds liguri. Rientra in campo la offense ligure con il #1 Burato, prodotto della Academy Pirates di Sanremo, in cabina di regia che lancia il suo primo pallone, ma viene immediatamente intercettato. Sembrerebbe un segnale per i piemontesi, ma i giocatori di coach Pitossi evidentemente provati, restituiscono il favore ai liguri, che con il #49 Ruta, intercettano l’ovale. Rientra il #1 Burato, che con un drive di pass ben combinati, chiude in touchdown con un pass di circa 15 yds che trova libero in end zone il #81 Prosetti. Colombo continua infallibile nelle trasformazioni. Pirates 42 Mastiffs 12.

Oramai la partita non ha più nulla da dire. Esordio per molti rookies, tra i quali altri prodotti della academy sanremese, Bruno e Giansante; mentre il match volge al termine, c’e tempo per la D ligure di mettere la parola fine al match, andando a bloccare un punt con il #5 Romano e sempre, con lo stesso giocatore, ricoprirlo in end zone. Colombo chiude la sua giornata, centrando per l’ultima volta i pali. Pirates 49 Mastiffs 12.

Niente da eccepire sulla vittoria dei Pirates sui Mastiffs. I piemontesi sono ora all’ultimo posto del girone, ma per quanto espresso fino ad ora, sicuramente immeritato. Pagano molto pesantemente le assenze e di conseguenza il numero ridotto di giocatori a roster, che ne condiziona il rendimento durante la partita. Per i Pirates, sempre più rullo schiacciasassi con un efficacia sulle corse impressionante, con una linea di attacco mostruosa e con ben cinque corridori che si alternano nelle portate.

Questa volta tutti i giochi hanno funzionato e si comincia ad intravvedere il game pass, unica nota fino a ieri negativa del gioco di attacco ligure. Sicuramente, quando anche il gioco aereo comincerà a funzionare, questa squadra potrà ambire a traguardi più importanti. Per la difesa savonese, un calo di concentrazione che è costato due touchdown. Per arrivare in alto, alla difesa ligure non basta essere fisica e reattiva marchio di fabbrica savonese, ma occorre, per essere veramente completa e competitiva, più disciplina e più concentrazione. I giocatori hanno talento e fisico, devono imparare ad ascoltare i loro coach ed essere disciplinati negli assegnamenti. Ottima la reazione dopo l’intervallo, che gratifica il lavoro svolto dal coaching staff negli spogliatoi.

La vittoria di è stata dedicata alla memoria di Arturo Colantuoni Sanvenero, membro fondatore dei Pirates 1984 Savona, scomparso prematuramente dopo una lunga malattia. Per i tifosi dei pirati, prossimo appuntamento per sabato 11 aprile, al “Ruffinengo” alle ore 20,45 dove i locali affronteranno la rivelazione del girone, gli Hammers Monza, reduci dalla vittoria contro la capolista Predatori Golfo del Tigullio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.