IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Hockey in line: i Killer Whales pagano un primo periodo difficile e tornano sconfitti da Milano

Savonesi battuti 6-2 dagli Hot Wings

Savona. Undicesima giornata del campionato di Promozione; al Quanta Village di Milano i Killer Whales sono ospiti dei capoclassifica Hot Wings.

Orfani del portiere Luca Taraschi, assente per motivi di lavoro, i savonesi schierano dal primo minuto Davide Semenza, che bene si stava comportando nelle apparizioni delle partite precedenti.

Pronti via e i milanesi fanno capire da subito le loro intenzioni. Dopo soli dieci secondi, infatti, si portano in vantaggio.

I nerofucsia non si demoralizzano e affrontano il match come se nulla fosse accaduto. E non è facile per gli Hot Wings Milano affondare il colpo, grazie al bel gioco delle orche e agli interventi di Semenza.

Ci vogliono diversi minuti prima che i fortissimi milanesi riescano a violare di nuovo la rete savonese. Qualche occasione sprecata e gli Hot Wings allungano fino a portare a quattro le marcature nel primo periodo. La prima frazione di gioco si chiude con la rete di Esposito, che gratifica solo in parte il reale volume di gioco espresso dai ragazzi di coach Monaco.

Il secondo periodo inizia con tutt’altra musica. Infatti, alla rete dei milanesi a metà tempo, risponde immediatamente Ranes a tenere invariato lo svantaggio. E’ un tempo più dinamico e tecnico, con belle giocate da ambo le parti.

Il terzo periodo vede l’alternarsi di tutte le linee e degli uomini a disposizione delle due squadre. Gli Hot Wings amministrano il risultato contenendo gli attacchi dei savonesi e riproponendosi in attacco fino a realizzare la rete del definitivo 6 a 2.

Stefano Parodi, vicecapitano dopo il rientro di Gabriele Monaco, commenta così: “È un campo veloce e grande dove è facile notare le lacune tattiche della nostra squadra. Tuttavia tutti i giocatori si sono adattati bene ai cambiamenti richiesti in corsa da me e dal capitano e hanno dato una bella prova di maturità e fiducia. Loro un po’ rimaneggiati, ma con un roster di altissimo livello, noi ancora in grande spolvero, ma con l’assenza di Taraschi. La partita è stata abbastanza accesa e molto più equilibrata di quanto non suggerisca il risultato. Ottime le prestazioni dei portieri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.