IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Evade dopo ricovero per sospetta tubercolosi, ancora latitante 43enne algerino

Sequestro di droga della polizia penitenziaria

Savona/Loano. Mentre Katr Mohamed, algerino di 43 anni è ancora latitante dopo la sua fuga dall’ospedale di Albenga dove era ricoverato per un presunto caso di tubercolosi, prosegue le sue ricerche da parte della polizia penitenziaria che, durante una perlustrazione in un caseggiato abbandonato a Loano, presumibilmente frequentato da stranieri e dove poteva aver trovato rifugio l’evaso, la Polizia Penitenziaria ha rinvenuto un bilancino di precisione, alcuni telefoni cellulari, soldi per circa 150 euro e alcune dosi di sostanze stupefacente.

I poliziotti hanno sequestrato il tutto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

E proprio sull’evasione e le ricerche del latitante, in carcere per reati di rapina ed altri collegati alle sostanze stupefacenti, la segreteria regionale del Sappe ritorna nuovamente sull’argomento della sanità penitenziaria ricordando “che più volte il sindacato ha denunciato che il tallone d’Achille per le evasioni è proprio il ricovero ospedaliero o le visite specialistiche che, almeno in Liguria, avvengono senza sicurezza, con i detenuti lasciati anche per ore in luoghi comuni insieme ad altri pazienti, così avviene a Genova e Sanremo”.

“Condizione che praticamente azzera l’aspetto sicurezza e benché il Sappe abbia più volte chiesto all’assessore regionale alla sanità Claudio Montaldo di rivedere tale condizione valutando la necessità di individuare per la scorta dei detenuti che si recano nei luoghi di cura, un percorso o luogo che possa garantire un minimo di sicurezza, ad oggi si sono ottenute solo promesse, ma con le promesse i detenuti evadono conclude il Sappe.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sky72

    gli spezzavano le gambe e vedi che non scappava più……con i parassiti bisogna usare altri sistemi……

  2. Scritto da protestaligure

    Strano che l’algerino scappi