IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Esce per un permesso premio e torna in carcere con la droga: condannato a 3 anni

Il detenuto è un savonese di 54 anni che ha nascosto lo stupefacente dentro a quattro ovuli inseriti nel retto

Imperia. Tre anni di reclusione e novemila euro di multa con il rito abbreviato. E’ la condanna inflitta questa mattina in tribunale ad Imperia al savonese Roberto Mazza, 54 anni, che era finito nei guai lo scorso 10 febbraio al rientro in carcere dopo un permesso premio.

L’uomo aveva infatti avuto la pessima idea di tornare nel penitenziario imperiese con una cinquantina di grammi di sostanze stupefacenti nascosti nel retto, all’interno di quattro ovuli. Per Mazza, detenuto nel carcere di Imperia (dove stava scontando proprio una condanna per spaccio di droga), era scattato immediato l’arresto.

Forse l’uomo pensava di aver trovato un “nascondiglio” insospettabile per lo stupefacente, ma i controlli degli agenti di polizia penitenziaria invece lo avevano smascherato. Era bastato un accertamento in ospedale per individuare i quattro involucri nei quali erano contenuti, suddivisi in dieci confezioni di cellophane, una cinquantina di grammi tra eroina (1,68 grammi), cocaina (640 mg), hashish (51,68 grammi) e cannabis (1,39 grammi), droga che probabilmente Mazza voleva smerciare all’interno del penitenziario.

Il cinquantenne era stato processato per direttissima in tribunale ad Imperia: l’arresto era stato convalido così come la custodia cautelare in carcere (quasi una beffa per l’imputato visto che aveva praticamente finito di scontare la sua pena).

Il suo legale, l’avvocato Alfonso Ferrara, aveva chiesto i termini a difesa ed il processo era stato rinviato a questa mattina per la discussione del rito abbreviato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.