IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Eclissi, Ghione (associazione Astrofili): “Momento emozionante, darà informazioni scientifiche notevoli” fotogallery video

Il presidente dell'Associazione Astrofili Orione di Pietra: "I ragazzi non smettevano di fare domande". L'eclissi vista anche da Samantha Cristoforetti nello spazio

Tovo San Giacomo. Il Museo dell’Orologio “Bergallo” a Bardino Nuovo punto di osservazione dell’attesa eclissi di sole parziale che nel savonese, come nel resto della Liguria, ha avuto il suo apice intorno alle 10 e 30 di questa mattina, quando il Sole è stato coperto dalla Luna per il 70%: uno “spicchio” lucente ammirato da appassionati ma anche gente comune, oltre ai bambini delle scuole che hanno ascoltato la lezione di Ugo Ghione, presidente dell’Associazione Astrofili “Orione” di Pietra Ligure.

eclissi sole

“E’ stata una eclissi veramente sensazionale. Temevo molto le nuvole, ed invece ci hanno lasciato osservare il sole che si è mostrato veramente in maniera molto attiva: c’erano parecchie protuberanze ed eruzioni solari. E’ stato emozionante vedere l’enorme disco del sole con fiammate alte decine di migliaia di chilometri, che veniva parzialmente oscurato dalla Luna”.

“Abbiamo potuto osservare il fenomeno continuamente, il sole non è mai stato coperto dalle nuvole. E i ragazzi non finivano di fare domande, tutti colpiti da un fenomeno astronomico che si è mostrato in tutta la sua bellezza” aggiunge Ghione. L’immagine dell’eclissi di sole è stata anche proiettata all’esterno del Museo, su una delle facciate, proprio per osservare lo “spicchio” di sole, che tornerà solo nel 2026.

“Il sole in Liguria è stato coperto circa al 70%, è stata un’eclissi particolare perché davvero molto seguita, sia dalla gente comune e dai media che dagli scienziati. Ci sono state tante spedizioni, in Islanda, Norvegia e Danimarca, che hanno filmato e trasmesso in diretta su internet le immagini dell’eclissi: ed è stata seguita anche dallo spazio, dal satellite Proba-2. E probabilmente anche da Samantha Cristoforetti, che è passata diverse volte nel cono d’ombra della Luna. Ho provato a contattarla e alcuni del suo staff mi hanno detto che avrebbe provato anche lei a fare delle fotografie. Nel pomeriggio vedremo i dati raccolti nelle varie parti del mondo, e penso che si otterranno anche notevoli informazioni scientifiche da questa eclissi” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.