IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diocesi Albenga, letta la “Bolla papale”: pieni poteri al vescovo Borghetti foto

Al vertice della Diocesi il coadiutore del vescovo Oliveri

Albenga. Il vescovo della Diocesi di Albenga-Imperia Mons. Mario Oliveri sarebbe privato di tutti i poteri. Il coadiutore arrivato in Seminario, Mons.Guglielmo Borghetti, ha letto questa mattina la “Bolla papale” relativa alla sua nomina, durante il Collegio dei Consultori convocato alle ore 10:00.

Secondo quanto appreso, chiare sarebbero le indicazioni del suo mandato, con diretto riferimento all’articolo 381 codice del diritto canonico, che di fatto azzera i poteri dell’attuale vescovo Oliveri a suo favore: non semplice “aiutante” nelle funzioni, ma nuovo vescovo della comunità diocesana.

Con l’arrivo di Borghetti per la Diocesi scatta, quindi, un nuovo corso, con una sterzata all’attività pastorale: dalla scala gerarchica della Diocesi albenganese, portando alcuni dei suoi più stretti collaboratori, fino al Seminario albenganese.

Insomma, il richiamo al codice del diritto canonico potrebbe creare una coabitazione difficile tra i due vescovi. E ora si attendono le mosse del vescovo Oliveri che difficilmente accetterà questa situazione.

Intano per Guglielmo Borghetti, dopo l’insediamento di oggi, la Domenica delle Palme, che precede di una settimana la Santa Pasqua, sarà la sua prima uscita pubblica in Diocesi, nel ruolo di vescovo “in pectore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ramarro

    Articolo di uno squallore inenarrabile.