IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Catasto ai Comuni e frazionamento di alloggi senza oneri e parcheggi, Melgrati (FI) presenta un esposto alla corte dei conti

Regione. Il capogruppo di Forza Italia in Regione Marco Melgrati ha intenzione di presentare un esposto alla Corte dei Conti sugli spot del Governo Renzi in merito alla gratuità del catasto.

Spiega l’esponente di Forza Italia: “Bisogna chiedere conto a questo Governo degli spot televisivi, radiofonici e a mezzo stampa sull’obbligo da parte dei comuni di redigere gratuitamente le pratiche catastali ai privati che presentano la fine dei lavori. Di fatto ‘balle spaziali’. Infatti dopo la mia segnalazione dei giorni scorsi sui problemi derivanti da questi spot taroccati del Governo che annunciavano in maniera falsa e tendenziosa l’obbligo da parte dei comuni dell’accatastamento gratuito, oggi in Iv Commissione la Regione corre ai ripari proponendo nella Legge Omnibus in approvazione prima della scadenza del mandato elettorale una modifica alla legge 16. La modifica proposta prevede che ‘ove la comunicazione di fine lavori sia accompagnata dalla prescritta documentazione per la variazione catastale, quest’ultima è tempestivamente inoltrata dall’amministrazione comunale ai competenti uffici dell’Agenzia dell’Entrate’. Questo va a chiarire in maniera inequivocabile e pone uno stop all’assurda proposta del Governo Renzi che aveva ‘per legge’ delegato ai comuni la redazione della pratica catastale. Comuni che, come già avevo avuto modo di dire, non hanno ne i mezzi tecnologici, ne il personale ne le risorse economiche per riuscire a soddisfare questa “pazzia” del Governo Renzi”.

Ma non solo: “Altra importante modifica – continua il consigliere regionale – è l’introduzione nell’art.18 sulle distanze tra edifici e il fatto che non costituisce creazione di un nuovo piano della costruzione il recupero dei sottotetti non abitabili ai sensi della ridetta legge regionale 24/2001 e andando a sancire un concetto già chiarito nella Legge dei Sottotetti. Un’ulteriore importante modifica è quella relativa al chiarimento, sempre rispetto alla legge introdotta dal Governo nazionale, sul carico insediativo relativo ai frazionamenti. La norma nazionale prevede che per i frazionamenti di alloggi esistenti non siano dovuti oneri di urbanizzazione e costruzione in assenza di carico insediativo. La Regione introduce un motivo di chiarezza andando ad individuare l’aumento del carico insediativo con un incremento di superficie di 25 metri quadrati. Quindi per un frazionamento da 1 a 2 alloggi con aumento di superficie inferiore ai 25 metri quadrati non solo non si pagheranno oneri, ma non sarà dovuto nemmeno l’asservimento di parcheggi pertinenziali. Diversa cosa sarà per i frazionamenti da 1 a 3 alloggi, e con aumento di superficie oltre i 25 metri quadrati, in questo caso saranno obbligatori i parcheggi pertinenziali”.

Il gruppo di Forza Italia ha espresso soddisfazione per l’introduzione di queste novità e annuncia fin da ora il voto favorevole in consiglio regionale su questi articoli inseriti nell’Omnibus.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.