IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cantieri Sciallino, depositata istanza per sostituire il liquidatore. Bassi: “Atto necessario per tutelare l’azienda”

Savona. E’ stata depositata una istanza per la sostituzione del liquidatore giudiziale nell’ambito della procedura di concordato liquidatorio della Cantieri Navali Sciallino. L’istanza è stata depositata dai legali di Carlo Bassi, attuale presidente della Sciallino Yacht, la società che Bassi aveva costituito nel 2012 con l’accordo della famiglia Sciallino che gli aveva garantito la continuità con lo storico nome del cantiere

L’istanza è stata presentata pochi giorni prima che il liquidatore svolgesse la procedura di vendita attraverso un’asta. Ma a precisare le motivazioni e le tempistiche è lo stesso Carlo Bassi, che afferma: “E’ stato un atto dovuto in funzione della necessità di tutelare l’interesse della Sciallino Yacht e dei suoi azionisti rispetto ad una vicenda che da tempo è oggetto di un confronto anche formale sia con la famiglia Sciallino che con l’organo della procedura di concordato”.

“Sempre per dovere di trasparenza, preciso che l’istanza sottopone alla valutazione del Tribunale, cui naturalmente ci rimettiamo, diversi atti e comportamenti che riteniamo incoerenti sia con le finalità della procedura, rivolti a danneggiare personalmente il sottoscritto oltre agli interessi della Sciallino Yacht”.

“Ritengo quasi superfluo ricordare come da quattro anni l’ impegno del sottoscritto e della Sciallino Yacht è stato tutto dedicato a mantenere in vita la tradizione di una storica eccellenza produttiva italiana, volontà che non abbiamo riscontrato nei comportamenti assunti da tutti gli altri attori protagonisti di questa vicenda” conclude Carlo Bassi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.