IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attentato a Tunisi, folla commossa per l’ultimo saluto a Giuseppina Biella: “La sua memoria resti viva” fotogallery video

Grande partecipazione ai funerali della donna uccisa a Tunisi

Pietra L./Meda. “Ciao Mamma”. Così Silvio Senzani ha salutato la madre, Giuseppina Biella, durante la cerimonia funebre della donna uccisa nell’attentato a Tunisi che si è svolto oggi in una affollata basilica di Meda. E poi l’applauso in ricordo della pensionata. Grande commozione per il funerale di “Pinuccia”: oltre mille persone hanno preso parte al corteo che ha portato la salma dalla casa della 71enne fino alla chiesa di Santa Maria Nascente.

La sua memoria resti viva, e che noi possiamo essere sempre una società che non si arrende” ha detto monsignor Erminio De Scalzi vescovo ausiliario di Milano, chiamato a celebrare la funzione. Nella sua omelia il vescovo ha condannato il terribile attentato e ha ricordato la figura di Giuseppina, persona amata da tutti, a Meda come a Pietra Ligure dove da anno ormai trascorreva molti mesi all’anno nell’appartamento di via Rocca Crovara, nel centro storico.

Presenti le più alte cariche civili e militari del territorio e il sottosegretario Ivan Scalfarotto, in rappresentanza del governo, oltre ai rappresentanti di Costa Crociere. Durante la messa il figlio, prima del saluto alla mamma scomparsa, ha voluto ringraziare tutti quelli che sono stati vicino a lui e al papà Sergio, rimasta in piedi vicino alla bara della moglie durante la cerimonia funebre.

“Ti salutiamo Pinuccia e ti ringraziamo per il bene che ci hai voluto”, il cartello affisso in un negozio di Meda con le saracinesche abbassate in segno di lutto.

Vicini al marito Sergio e al figlio Silvio gli amici intimi pietresi di “Pinuccia”, Sergio Bonci e la moglie Dori, che hanno accompagnato il feretro dalla casa alla basilica ed hanno portato le condoglianze e la vicinanza della comunità pietrese. Ora la salma della donna si trova presso il cimitero di Meda, in attesa della cremazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.