IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attacco a Tunisi, Costa Crociere fornisce supporto alle famiglie delle vittime e ai feriti

Genova. Sono 5 (4 italiani e un russo) i passeggeri di Costa Fascinosa rimasti vittime del terribile attacco terroristico di ieri a Tunisi. Altri 8 ospiti (7 italiani e un russo) sono rimasti feriti e sono attualmente ricoverati in ospedale.

Ad annunciarlo, in una nota, è la stessa compagnia. Il Dg Neil Palomba aggiunge: “Quanto successo ieri a Tunisi rappresenta un attacco ai valori di convivenza tra i popoli in cui abbiamo sempre creduto. Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze e il più profondo cordoglio alle vittime e alle loro famiglie. Condividiamo il loro dolore.”

“Ieri mattina – si legge ancora nella nota – non appena il comando nave ha ricevuto notizia dell’attacco al Museo Bardo sono state immediatamente attivate le nostre procedure di emergenza, sono state richiamate a bordo tutte le escursioni e il Costa Care Team, insieme a dirigenti della Compagnia, si è immediatamente recato sul luogo. Il nostro Crisis Team ha da subito stabilito una costante comunicazione con il Ministero degli Affari Esteri Italiano, con le autorità locali in materia di sicurezza, con l’agente portuale locale e con il Comadante di Costa Fascinosa per monitorare la situazione e seguirne l’evoluzione”.

A questo punto è partita la “macchina”: “Ben 15 persone del Costa Care Team e 2 dirigenti della sede centrale di Costa hanno raggiunto Tunisi nel pomeriggio per fornire l’assistenza necessaria agli ospiti ed stabile uno stretto dialogo con le autorità locali. Costa Fascinosa è partita da Tunisi alla 1.55 di oggi con a bordo tremila 148 passeggeri. Prima della partenza Norbert Stiekema, Executive Vice President Sales & Marketing di Costa Crociere, si è imbarcato su Costa Fascinosa per assistere i passeggeri che hanno vissuto questa scioccante esperienza.  A tutti gli ospiti a bordo è stata offerta l’opportunità di sbarcare al momento dell’arrivo nel successivo Porto di Palma di Mallorca, previsto per domani. Costa si farà carico del loro reimpatrio nel paese di provenienza”.

Nel frattempo, in memoria di tutte le vittime di questo terribile attentato, questa mattina è stato osservato un minuto di silenzio nella sede centrale di Costa Crociere a Genova, in tutti gli uffici nel mondo e a bordo delle nostre navi. A bordo sono state sospese tutte le attività di intrattenimento.

“La nostra prima immediata priorità – fanno sapere ancora dalla compagnia – è l’assistenza ai passeggeri e all’equipaggio coinvolti nel tragico evento. Il Costa Care Team, inseme a Beniamino Maltese, Senior Vice President Costa Crociere, sono attualmente a Tunisi e si stanno prendendo cura dei familiari delle vittime e degli 8 ospiti ancora ricoverati in ospedale. A seguito di questo evento, Costa ha annunciato la sospensione di tutti i futuri scali previsti in Tunisia. Siamo in costante contatto con il Governo Italiano e le autorità di sicurezza tunisine. Desideriamo ringraziare il Ministro degli Affari esteri Italiano e la sua struttura per la fattiva collaborazione nella gestione della situazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.