IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallanuoto: la Carisa Savona gioca per due tempi alla pari con la Pro Recco, poi cede 7-13 risultati

Settima giornata del girone di ritorno del campionato di Serie A1

Savona. Si è conclusa con un divario meno netto, rispetto all’andata, la sfida tra Savona e Pro Recco, valevole per la settima giornata del girone di ritorno. Mentre a Sori ben 10 reti separarono le due squadre, alla “Zanelli” il divario è stato di 6 reti. Ma, soprattutto, l’incontro è stato in bilico fino a metà gara. Solamente nella seconda parte della partita i campioni d’Italia hanno sferrato l’allungo decisivo.

Ad aprire le segnature, dopo 3’15”, è Pijetlovic in superiorità numerica. Passano 22″ e gli risponde Tomasic. La difesa savonese regge bene agli attacchi recchelini e a 48″ dalla fine del tempo Colombo, su azione con l’uomo in più, porta avanti i biancorossi. Immediata la replica di Pijetlovic, 22″ dopo: 2 a 2.

Nella seconda frazione di gioco la Pro Recco si porta tre volte in vantaggio e la Carisa Savona impatta tre volte: a segno Prlainovic, risponde Alesiani; va in gol Giorgetti e Fiorentini ristabilisce la parità; Figari batte Antona e Lorenzo Bianco supera Tempesti. A rompere l’equilibrio, a 37″ da metà gara, la rete di Fondelli a uomini pari.

Il terzo tempo è quello decisivo. Dopo 41″ Giorgetti va a bersaglio in superiorità; a 4’58” colpisce Prlainovic e a 5’50” Giacoppo insacca il +4 ospite che di fatto chiude l’incontro.

Nei primi 2’23” dell’ultimo quarto Fondelli, con una doppietta, incrementa il vantaggio della Pro Recco. Nelle fasi centrali del tempo Mistrangelo va a bersaglio due volte, entrambe su azione con l’uomo in più. Ma nel finale gli applausi sono ancora per Giorgetti, che si prende la corona di top scorer dell’incontro realizzando la sua terza e quarta rete. Finisce 7 a 13 per la Pro Recco.

Da segnalare l’esordio in Serie A1 di un altro giovane del vivaio savonese: Nicolò Ghibaudo, classe 1996, esterno. “E’ stato il miglior allenamento possibile – commenta l’allenatore savonese Alberto Angelini –. Ho cercato di giocare la partita fino a che era logico, poi ho iniziato a pensare alla partita di sabato prossimo a Firenze anche se era bello vedere i miei giocatori, specie i più anziani, che avevano tanta voglia di giocare contro la squadra con cui fino a qualche anno fa ci giocavamo gli scudetti. Ci siamo divertiti e con noi il pubblico che è stato molto caloroso, ora, però, dobbiamo dimenticare tutto. Sabato abbiamo una partita importante con la Florentia”.

Sabato 14 marzo la Rari Nantes Savona sarà impegnata a Firenze nella partita con la Rari Nantes Florentia che avrà inizio alle ore 18. Per la Pro Recco, invece, è il momento di dare la caccia al primo posto: a Sori arriverà il Brescia.

Il tabellino:
Carisa Rari Nantes Savona – Pro Recco 7-13
(Parziali: 2-2, 3-4, 0-3, 2-4)
Carisa Rari Nantes Savona: Antona, Alesiani 1, Damonte, J. Colombo 1, L. Bianco 1, Ghibaudo, Mistrangelo 2, L. Fulcheris, G. Bianco, Tomasic 1, Agostini, G. Fiorentini 1, Zerilli. All. Alberto Angelini.
Pro Recco: Tempesti, Pijetlovic 2, Prlainovic 2, Giorgetti 4, Felugo, Giacoppo 1, F. Di Fulvio, Figari 1, Fondelli 3, Aicardi, Gitto, Pastorino. All. Igor Milanovic.
Arbitri: Massimo Calabrò (Caserta) e Giuseppe Fusco (Torino). Delegato Fin: Carlo Salino (Albisola Superiore).
Note. Superiorità numeriche: Savona 5 su 11, Pro Recco 4 su 8 più 1 rigore trasformato. Uscito per tre falli: L. Bianco a 2’57” dalla fine del quarto tempo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.