IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, nuovo contratto per le pulizie degli edifici comunali: “Risparmieremo il 68%”

Più informazioni su

Varazze. Il nuovo contratto per le pulizie degli edifici comunali porterà ad un risparmio del 68%: a farlo sapere è Laura Manna, assessore al bilancio del comune di Varazze.

Il prossimo marzo scadrà il contratto per le pulizie degli edifici comunali del Comune di Varazze (municipio, biblioteca, museo del mare, magazzino): nel 2014 la spesa è stata di 134.000 euro, sulla base di un contratto pregresso in vigore (contratto aggiudicato con una gara con base d’asta di 180.000 euro).

“Nella logica di razionalizzazione delle spese quest’anno si aderirà alla convenzione regionale – fa sapere Laura Manna – il nuovo contratto è stato deliberato dalla Giunta comunale a un importo di 43.000 euro con un rilevante risparmio di risorse disponibili per altri servizi”.

“Su tale linea, tutti i contratti in fase di rinnovo saranno analizzati e rivisti con il medesimo criterio – annuncia l’assessore – con l’obiettivo di ulteriori risparmi e razionalizzazioni”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Lavori ripetitivi … perchè non svolgerli con personale dipendente dal Comune?

  2. The Punisher
    Scritto da The Punisher

    Tanto risparmiare vuol dire peggiorare il servizio; spendendo male i soldi in altri modi da parte del comune ! è ora di chiudere e bandire le cooperative strumentalizzate dai comuni e da parte loro prendono incentivi statali !