IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Val Bormida, 700 reati nel 2014, 300 denunce e 20 arresti in flagranza: il bilancio dei carabinieri

Val Bormida. 700 delitti, la metà dei quali scoperti dai Carabinieri; circa 300 le persone denunciate, per vari tipi di reato, e 20 gli arresti in flagranza di reato effettuati. Questi i numeri del bilancio di attività 2014 da parte dei carabinieri della Compagnia di Cairo Montenotte.

Tra gli arresti in flagranza di particolare rilievo vi sono stati quello del ristoratore arrestato al termine di una complessa attività investigativa a Dego nel mese di maggio per favoreggiamento e sfruttamento di stranieri clandestini; del cittadino senegalese arrestato a Millesimo nel mese di giugno per estorsione ai danni di una connazionale; dei tre cittadini albanesi fermati ad Altare a bordo di un’autovettura rubata qualche giorno prima in Spagna (con all’interno varia refurtiva), nel mese di agosto; dei due giovani italiani (un ragazzo ed una ragazza) arrestati a Cairo Montenotte per rapina ai danni di un’anziana e di un altro giovane arrestato a Carcare per la rapina perpetrata poco prima in un supermercato, entrambi nel mese di Ottobre; ed infine del gommista arrestato in flagranza a Carcare nell’ultimo giorno dell’anno per detenzione a fini di spaccio di circa 70 grammi di cocaina e quasi mezzo chilo di hashish.

I reati contro il patrimonio in Valle Bormida si sono mantenuti costanti rispetto allo scorso anno (quando vi era stato un calo rispetto all’annata precedente), così come anche i furti in abitazione, con una persona arrestata in flagranza: la soglia di attenzione rimane sempre alta, considerato l’allarme sociale che questo tipo di reato genera nella popolazione soprattutto anziana.

C’è stato l’arresto dei tre cittadini albanesi a bordo dell’auto rubata, e dei tre cittadini italiani per rapina, che hanno permesso di evitare, molto probabilmente, altri furti in abitazione e rapine nella Valle e di restituire refurtiva a diversi cittadini derubati.

Sono aumentati anche servizi preventivi nelle ore pomeridiane e notturne, grazie anche alla collaborazione ottenuta dalle Polizie Locali di alcuni Comuni, in particolare Cairo Montenotte.

Tra le attività dell’Arma cairese e valbormidese le conferenze contro le truffe ed i furti ai danni di anziani tenute dal Comando Compagnia di Cairo nel corso dell’anno nei vari Comuni della giurisdizione, in cui è stata sottolineata l’importanza della collaborazione tra i cittadini e le Forze dell’Ordine.

Sono continuati i rapporti con gli Istituti Scolastici, nell’ambito della prevenzione dei fenomeni di devianza da parte dei giovani. Nell’ambito di questi rapporti, nel mese di marzo è stato effettuato un servizio “antidroga” presso l’Istituto Ipsia di Cairo Montenotte, che ha permesso di individuare alcuni studenti in possesso di piccole quantità di sostanza stupefacente, e successivamente anche coloro che avevano fornito agli stessi le dosi di droga.

Intensa l’attività svolta sul fronte della sicurezza stradale, con diversi e specifici controlli effettuati dal Nucleo Radiomobile di Cairo Montenotte e dalle Stazioni dei carabinieri e nel 2014 non si è registrato alcun sinistro stradale mortale durante le ore notturne. Denunciate per guida in stato di ebbrezza o sotto l’influsso di sostanze stupefacenti circa 20 persone (in diminuzione rispetto all’anno passato, quando erano state più di trenta), con relativo ritiro della patente di guida.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.