IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tirreno Power, azienda: “AIA chiude gruppi a carbone di Vado, Governo dia seguito agli impegni presi”

Vado Ligure. Tirreno Power si opporrà in ogni sede alla nuova AIA per lo stabilimento di Vado, ritenuta “inaccettabile” perché “comporta la chiusura dei gruppi a carbone della centrale di Vado Ligure e mette a rischio la continuità della intera società”. E’ questa la posizione dell’azienda emersa dopo la riunione del consiglio di amministrazione svoltosi oggi a Roma, mentre viene sollecitato ancora una volta un intervento del Governo.

“Il Cda – si legge in una nota – ha preso atto del decreto di rilascio dell’Aia per la centrale di Vado Ligure e della impossibilità di ottemperare ad alcune prescrizioni, inattuabili nei tempi indicati e molto più restrittive di quelle stabilite per le altre centrali analoghe italiane. In questa grave situazione, l’azienda auspica fortemente che il Governo in tempi brevissimi dia seguito agli impegni presi al tavolo di confronto lo scorso 23 dicembre nel quale erano emersi chiaramente gli elementi di inapplicabilità e le incongruenze di alcune prescrizioni stabilite dal gruppo istruttore e nonostante ciò riprese in toto nel decreto”.

Continua intanto l’acceso scambio con il ministero dell’Ambiente sulle prescrizioni e sui tempi per realizzare la copertura del carbonile. “E’ quantomeno singolare – conclude Tirreno Power – che il ministero dell’Ambiente abbia rilasciato, pur essendoci il diverso impegno del Governo, un’autorizzazione palesemente non ottemperabile e poi addirittura affermi che si tratta di ‘un falso problema’ dando all’azienda il compito di chiedere delle modifiche che potevano già esservi comprese. Così come appare evidente che l’azienda non può chiedere il dissequestro degli impianti sulla base di un’Aia che non può, allo stato, essere applicata”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.