IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stranieri alle primarie, Briano respinge le polemiche: “Non accettiamo lezioni di democrazia dagli avversari”

Provincia. “Per noi democratici la partecipazione popolare alle scelte politiche è un valore. Per questo riconosciamo tanta importanza alle modalità con le quali si forma il consenso e alle regole con le quali esso si manifesta”. A ribadirlo è Fulvio Briano, segretario provinciale del Partito Democratico, dopo le polemiche degli ultimi giorni sulla partecipazione di extracomunitari e minorenni additata da Cofferati come una delle cause della vittoria di Paita.

“Tra di noi esistono opinioni diverse su come debbano svolgersi le primarie, e dunque giudizi diversi sulle primarie appena concluse – chiarisce Briano – Per noi infatti il dibattito e la dialettica, e non l’unanimismo, sono la regola. Forti di questo, non accettiamo lezioni di democrazia da esponenti e forze politiche avversarie”.

Sul caso specifico di Albenga, Briano ricorda che “il Partito Democratico e il centro sinistra sono dotati di idonei strumenti al fine di verificare e garantire la correttezza del voto espresso, anche nel sito ingauno, nella giornata di domenica. Le segnalazioni pervenute saranno vagliate dall’organismo di garanzia della coalizione, ma non abbiamo dubbi sulla correttezza dei nostri dirigenti e amministratori comunali oggi bersaglio di una facile strumentalizzazione messa in atto da esponenti del centro destra cittadino”.

“Se altri hanno sbagliato sono sicuro che tutto il PD, anche quello ingauno, saprà prenderne le distanze – conclude Briano – I nostri militanti, dirigenti ed amministratori pubblici sono persone perbene appassionate alla politica ed alla cosa pubblica; pensando al Ponente della nostra Provincia, ad Albenga, noi li conosciamo a fondo e sappiamo quanto per loro siano importanti i valori e le regole della democrazia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sergio Sanguineti

    “Siamo politicamente, culturalmente e moralmente superiori a tutti: nessuno ci ammonisca… NOI NON sbagliamo!…”. Dopo che neppure i vecchietti vi credono più, pescate nella clandestinità o, comunque, fra gente che non ha né origine certa né certificato elettorale! Fate – forse – numero ma, al pari dei tre governi che avete infilato agli Italiani, siete sorretti da voti e dirigenti farlocchi… Le primarie, vostra ultima invenzione “dem”, dovrebbero essere fatte tra iscritti e cittadini ITALIANI (o naturalizzati) aventi origine CERTA, non già solo verbalmente dichiarata sui barconi, dopo aver gettato a mare i documenti!… A quando la pesca tra i votanti “neonati”???

  2. pinco
    Scritto da pinco

    Bellissima quella battuta del Secolo XIX sempre sul pezzo..” il cinese battuto dai cinesi”…!
    Democrazia?… Ma quale democrazia…quella dei dipendenti delle cooperative stranieri che hanno votato insaieme a cinesi, rom, cingalesi &friends?
    Un tempo non si definiva così…

  3. Scritto da cinoc

    Qua si parla di gente catapultata da chissà dove senza nessuna cognizione di causa e Briano cosa risponde? “Per noi democratici la partecipazione popolare alle scelte politiche è un valore”. Che pena…pensavamo che questa ipocrisia fosse tutta nel centrodestra e invece l’hanno attaccata pure a noi. Se non accetta lezioni dall’opposizione le accetti da quelli che erano di sinistra quando lui era ancora bambino: coi metodi da DC faremo poca strada.

  4. Scritto da NoNickNoName

    bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla

  5. Scritto da ned

    Regole e democrazia in Liguria? Una delle regioni più mafiose d Italia con il più alto numero di fallimenti di ditte riceventi il lavoro in subbapalto classico sistema mafioso non a caso si e svolta pochi giorni fa la manifestazione cemento e mafie qui in Liguria.. Con la ditta che si occupa Dell Aurelia bis che e la stessa del crollo del viadotto in Sicilia!!! Abbiamo l autostrada più cara d Europa 33€ da Ventimiglia a la spezia.. I prodotti coop costano il doppio rispetto alle regioni confinanti abbiamo le tasse più alte di tutti il record di disoccupazione la sanità. Allo sfascio con ospedali declassati.. Tutto questo governato da decenni del PD…