IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, un successo l’incontro sulla fine dei lavori al tetto della Cattedrale foto

Più informazioni su

Savona. Tutto esaurito per la presentazione dei lavori di restauro alla struttura del tetto e al rifacimento delle coperture in ardesia della Cattedrale (Duomo) di N.S. Assunta in Savona. L’incontro, per illustrare alla cittadinanza gli interventi, si è svolto davanti a quasi 300 persone venerdì 16 gennaio al teatro Don Bosco in Via Piave a Savona.

Dopo l’introduzione del Vescovo di Savona-Noli, Mons. Vittorio Lupi, è stato proiettato sul grande schermo il video, commissionato da Coop Coedis e realizzato da Marco Schirripa, che segue l’evoluzione del cantiere giorno per giorno e la dedizione di tecnici e maestanze nel restauro di ogni singolo muretto di sostegno delle coperture e nella posa di ogni lastra d’ardesia per un totale di 14.000 lastre su una superficie di oltre 2.300 mq. Bellissime immagini dall’alto, un ottimo commento narrato e musicale consentono a tutti di vivere per un giorno sul cantiere.

A seguire Andrea Canziani (Soprintendenza ai Beni Architettonici), Luca Mazzari (Direttore Lavori), Anna Decri (Coop. Ipsilon archeologia dell’elevato), Stefano Molinari (Presidente Coop. Coedis che ha eseguito i lavori), Diego Pella (Geometra Coop. Coedis) hanno descritto la storia del monumento, le motivazioni che hanno portato all’intervento e le modalità esecutive in modo professionale ma anche con qualche punto di ironia che ha divertito il pubblico presente che ha più volte risposto con lunghi applausi.

Anna Decri ha illustrato e datato i materiali con cui sono state realizzate le strutture portanti; è stato svelato che furono anche utilizzati mattoni di reimpiego provenienti dalla precedente chiesa medioevale di San Francesco. Il tema del ritrovamento di ossa umane nel sottotetto della navata destra è stato ancora analizzato attraverso i vicini reperti. In particolare una “spezzone incendiario con spoletta ad inerzia” e un cucchiaio da utilizzare per la gavetta hanno fanno pensare alla figura di un militare.

Stefano Molinari ha precisato il ruolo primario nel campo sociale di Coop Coedis che opera in edilizia e nel settore della logistica. Paolo Pacini, dell’Ufficio Diocesano Beni Culturali Ecclesiastici, che ha raccordato i vari momenti della serata, ha ricordato che il lavoro è stato, per circa il 50%, finanziato con i contributi dell’Otto per mille alla Chiesa Cattolica e ha invitato a partecipare alle iniziative promosse per l’occasione fino al mese di maggio 2015 con incontri di approfondimento sul cantiere, visite guidate e concerti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.