IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona Fbc, parte un altro centrocampista titolare: Federico Cerone foto

Savona. Prosegue la rivoluzione di metà stagione in casa Savona. Dopo aver cambiato guida tecnica, affidando la panchina ad Antonio Aloisi in sostituzione di Arturo Di Napoli, sono iniziate le operazioni di mercato.

Numerosi i nuovi arrivi: il portiere Rossi, i difensori Ficagna e Russo, i centrocampisti Morosini e Gemignani, l’attaccante Bianconi.

L’obiettivo primario, però, era sfoltire una rosa eccessivamente ampia. Per questo è stato dato l’addio ad alcune seconde linee, quali Calcagno, Rosato, Gizzi, Pennesi. Nella sessione invernale del calciomercato è partito anche il centrocampista Varone.

Cessioni di secondo piano, fin quando, la settimana scorsa, non è partito un pezzo da novanta: il capitano Francesco Quintavalla.

Nel frattempo hanno iniziato a circolare voci che danno per partenti altri uomini di spicco, quali Marchetti e Demartis. Squadra in fase di ricostruzione oppure, come sostiene qualche tifoso che non sta gradendo le operazioni di mercato, in via di smantellamento?

Forse la verità, nomi alla mano, sta nel mezzo, con un undici che potrebbe ancora essere competitivo, pur indebolito.

È ufficiale, infatti, la partenza di un altro titolare: Federico Cerone. Arrivato in agosto, il 29enne, centrocampista dai piedi buoni e dall’ottima visione di gioco, ha giocato tutti gli incontri del girone di andata. Ieri ha firmato la risoluzione del contratto.

La società non ha ancora ufficializzato il suo addio, ma la partenza del centrocampista romano è certa. Sul suo profilo Facebook è Gianmarco De Feo a salutarlo, pubblicando uno scatto insieme a Cerone, che ritrae i due che si immortalano con una fotocamera.

“Sei stato un grande! Posso solo dirti grazie di tutto – scrive De Feo – e in bocca al lupo per la tua nuova esperienza, fratellone”. “Lo sai quanto ti voglio bene – risponde Cerone -… Cerca di divertirti ogni volta che tocchi la palla! Senza quello è dura! Lascio il 10 in buone mani!”.

Se gli ultimi movimenti abbiano indebolito o meno la squadra, lo dirà il campo, a partire dal difficile incontro in trasferta con la Spal. Gli incontri da giocare sono ancora 18 e i punti di vantaggio sulla zona playout solamente 2. Aloisi e il suo staff avranno il compito di amalgamare un gruppo rivoluzionato, cercando di raccogliere almeno lo stesso numero di punti conquistati sotto la guida di Di Napoli. Altrimenti la salvezza dovrà passare attraverso gli spareggi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.