IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona calcio, Barghigiani chiama a raccolta i tifosi che si ribellano: “Scaduti tutti i bonus. Persenda dimenticato, che scandalo!” fotogallery

Savona. La miccia è stata accesa. Il tappo è saltato. Dopo settimane, se non mesi, la sconfitta contro la Lucchese ha posto fine al “minimo” di rapporto tra la tifoseria e la squadra.

Lo zoccolo duro del tifo biancoblù, quello che nei giorni del fallimento era al fianco degli Aresti, dei Quintavalla e dei Buglio; quello che si è sobbarcato trasferte lunghissime per far sentire il proprio sostegno ai giocatori, oggi ha detto basta.

Il primo segnale è arrivato al gol del 2 a 0 della Lucchese ((leggi qui). Poi a fine partita la contestazione e il tentativo di chiarimento con Marco Barghigiani e i giocatori.

Ai tifosi non è andata giù la prestazione ma, cosa se possibile ancora più grave per i supporter, è stato un episodio prima del fischio d’inizio a far indignare l’orgoglio dei tifosi.

“Nemmeno un minuto di silenzio per il lutto che ha colpito la famiglia Persenda, una persona e una famiglia che per il Savona e i suoi tifosi è un vero e proprio mito, la dice lunga sul livello d’interesse e di attaccamento di questa dirigenza ai nostri colori”, si legge – senza mezzi termini – sul sito savonaclub.it.

Tornando all’aspetto tecnico, nel post partita c’è stato un tentativo di chiarimento che ha portato i sostenitori biancoblù a chiedere spiegazioni a Barghigiani e ai giocatori.

“Sono scaduti tutti i bonus, oggi è saltata la mosca al naso anche a persone solitamente tranquille – queste le parole che, si legge sempre sul sito savonaclub.it, i tifosi hanno detto ai giocatori nell’animato post partita – In campo vogliamo vedere gente che corre anche dopo che è finita la partita. Settimana prossima andate a Pisa, finisca come deve finire, ma guai a chi esce senza prima essere morto sul campo: se non avete voglia di fare una cosa così, andatevene via subito”.

Sul sito ufficiale del Savona Fbc, poi, le parole di Barghigiani provano a rinserrare le fila: “C’è grande rammarico per i tifosi, che hanno visto una prestazione non positiva. E’ importante però che ci sia stato anche un chiarimento con i nostri sostenitori, perchè la salvezza si ottiene anche col loro aiuto. La squadra, invece, non ha altre alternative che il lavoro e il massimo impegno da parte di tutti. Da questa situazione si esce restando uniti”.

Difficile, ad ora, prevedere un riavvicinamento tra squadra, società e tifosi. L’unico collante potrebbe essere un risultato positivo a Pisa. Se il Savona è quello visto in campo a Ferrara e con la Lucchese, più che difficile sembra quasi impossibile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.