IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, al terminal crociere oltre un milione di passeggeri. Ed è già operativo il nuovo collegamento con Barcellona

Savona. Qualche conferma, alcune novità e numeri costantemente in crescita. Questa mattina il presidente dell’Autorità Portuale di Savona Gianluigi Miazza ha fatto il punto della situazione circa le novità che riguardano il porto savonese.

miazza

“Per prima cosa – ha spiegato Miazza – la compagnia ‘Pippo Rebagliati’, nota anche come Culp (Cooperativa Unica lavoratori portuali), ha ottenuto il rinnovo per cinque anni dell’autorizzazione alla fornitura di lavoro portuale temporaneo. Questo garantirà la continuità lavorativa e l’operatività sulle banchine con la prospettiva di successivi adeguamenti quando saranno completati i progetti di sviluppo del Porto, primo fra tutti la piattaforma multipurpose a Vado. Nell’ambito delle concessioni alle società cooperative ex art.16 B sono state confermate le autorizzazioni ai soggetti già operanti (Cooperativa Bazzino; Consorzio Savonese Autotrasporti; Fratelli Piana Srl; Vernazza Autogru); escluse invece, dopo il parere negativo della Commissione Consultiva, All Service, Mega Service e Nova S.C. per le quali tuttavia il comitato portuale e gli operatori hanno chiesto di aprire al più presto un tavolo di confronto nella sede competente”.

Altra novità riguarda Costa Crociere: la concessione alla compagnia è stata prorogata di altri 30 anni fino al 2014: “Ciò ha ‘santificato’ – ha detto ancora Miazza – il percorso che era stato fatto con l’inizio del primo Palacrociere e il secondo terminal concluso e inaugurato con circa 11 milioni di euro di investimento”.

Il traffico di passeggeri quest’anno ha toccato e sfondato il muro ideologico del milione di unità: “Savona è al quarto posto a livello nazionale e la Liguria è al primo a livello di portualità. C’è una propensione al mantenimento di questi numeri data dal fatto che la Diadema farà un ormeggio a settimana circa (50 in tutto l’anno). L’obiettivo è mantenere se non addirittura aumentare il milione di unità che abbiamo consuntivato”.

Una conferma della bontà dell’investimento su Savona: “L’anno scorso sono stati 240 gli ormeggi di navi da crociera. Oggi danno lavoro a 220 persone, tra diretti e compagnie, cooperative e coloro che lavorano solo nel portuale. E’ una cifra media che ha fluttuazioni rispetto al numero di navi”.

Due settimane fa è stata inaugurata una nuova linea: “Il comitato portuale di Savona che ha dato il via libera all’estensione dell’autorizzazione alla Savona Terminal Auto per le operazioni portuali che riguardano le attività Ro-Ro- Pax. E’ stato un passaggio indispensabile per l’avvio della nuova linea di Grimaldi Group Savona-Barcellona-Savona, che è operativa da due settimane ed è frutto di una collaborazione tra terminalisti, capitaneria, autorità portuale. Tutte le forze del porto si sono messe assieme per riuscire a dare uno start-up a questa attività che è sperimentale e che naturalmente speriamo possa crescere: le proiezioni parlano di un numero interessante di giornate lavorative per coloro che prestano servizio (compagnia lavoratori portuali ed eventuali cooperative) che è aggiuntiva rispetto a quelle che ci sono state fino alla fine dell’anno scorso e che rappresenta un elemento di crescita in un panorama che è piuttosto triste e fatto di vertenze costanti di aziende che chiudono e vanno in liquidazione”.

La linea nuova rappresenta un’opportunità di sviluppo: “Può portare lavoro ulteriore, speriamo che cresca e sia mantenuta. La notizia che oggi è stata avvalorata da due delibere del comitato è che sono state approvate le concessioni per gestire all’interno del porto di Savona in maniera coesa, formale e complessiva la nuova linea”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.