IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Melgrati vuole una legge per regolare la costruzione di nuove moschee

Regione. Una proposta di legge per regolamentare la costruzione dei luoghi di culto sul territorio regionale così come ha fatto la Regione Lombardia. L’iniziativa, presentata questa mattina, è del capogruppo di Forza Italia in Regione Marco Melgrati.

Il forzista, auspicando che la proposta venga sottoscritta per lo meno da tutti i consiglieri di minoranza, spiega: “Questo tipo di proposta oggi in Italia ed in Liguria è più che mai necessaria visto il proliferare di luoghi di culto soprattutto islamici anche celati sotto forma di centri culturali. Prevedere tutta una serie di controlli preventivi e successivi all’eventuale apertura di queste realtà, che spesso per quanto riguarda l’Islam potrebbero fungere da luoghi di incontro e di reclutamento di organizzazioni estremiste di matrice islamica, è più che mai necessario alla luce delle ultime allarmanti notizie relativamente alla presenza di terroristi anche sul territorio del nostro Paese”.

“Inoltre – continua il capogruppo di Forza Italia – quasi sempre si sottovaluta l’impatto che tali luoghi di culto hanno sulle zone in cui si vorrebbero aprire: questo dato rappresenta un fatto da non sottovalutare se si vuole veramente continuare a badare alla qualità della vita degli italiani ed alla sicurezza dei nostri territori. Credo poi che un aspetto assolutamente da non trascurare sia il fenomeno del moltiplicarsi di centri culturali che in realtà sono luoghi di culto veri e propri: in particolare per quanto riguarda l’Islam questi centri sono delle vere e proprie moschee con tutte le conseguenze che queste realtà purtroppo portano con sé. E’ quindi necessario prevedere degli strumenti normativi che regolino anche tali strutture”.

“Bisogna – prosegue il capogruppo di Forza Italia – fissare norme più ferree, così come è stato fatto in Lombardia, a partire proprio dalla realizzazione di moschee più o meno celate: dall’introduzione del referendum sui progetti che devono prevedere anche la realizzazione di parcheggi di dimensione doppia rispetto alla superficie del luogo di culto, alle telecamere per la video sorveglianza collegate con le forze dell’ordine, dal rispetto delle norme sul paesaggio alla regolamentazione dei centri culturali fino ad arrivare all’introduzione della prescrizione di pregare in italiano nelle moschee presenti sul nostro territorio”.

“Questi luoghi di culto hanno un impatto rilavante urbanistico e paesaggistico e devono quindi necessariamente rientrare all’interno di una programmazione urbanistica. E’ necessario che anche la Regione Liguria si doti di una normativa che non lasci né vuoti né lacune. Il fenomeno oramai è evidentemente diventato una grande emergenza e le persone hanno paura. Le Istituzioni italiane devono dare risposte, Forza Italia pretende che la Liguria, visto l’alto numero di immigrati soprattutto islamici, si doti una legge in grado di rassicurare i cittadini” conclude Melgrati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.