IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In Regione le proposte per cacciare i cervidi con arco e frecce e usare munizioni con piombo: l’Enpa insorge

Più informazioni su

Regione. Autorizzare la caccia di caprioli, daini e camosci con arco e frecce e consentire l’utilizzo di munizioni con piombo. Sono queste le due proposte avanzate in consiglio regionale che hanno fatto infuriare l’Enpa.

Dall’associazione animalista è infatti arrivato un duro attacco contro chi ha chiesto alla Regione di dare il via libera alle due proposte: “Tempo di elezioni regionali e tempo di marchette elettorali in Liguria. Sta per essere inserita nei lavori del consiglio regionale una proposta di legge, inizialmente presentata dalla Lega Nord (firmatari Edoardo Rixi, Maurizio Torterolo e Giovanni Bruzzone) e poi rivista dalla commissione attività produttive (non aveva altro da fare in questo momento di crisi economica ed occupazionale?) del consiglio regionale della Liguria, che autorizza l’uso di munizioni con piombo, per eludere i pronunciamenti del TAR ed i pareri scientifici dell’ISPRA circa la pericolosità del consumo con cottura di carni di ungulati contenenti minuscoli frammenti di piombo delle munizioni, il cui uso era stato sospeso due volte”.

“Oltre a questo pericolo per la salute dei consumatori si aggiunge l’autorizzazione a cacciare con arco e frecce caprioli, daini e camosci; la sadica proposta sta facendo infuriare non solo gli animalisti ma chiunque abbia un minimo di sensibilità, perché infilare una freccia nel corpo di un grosso animale come un cervide quasi mai lo ucciderà subito o rapidamente ma lo condannerà ad una agonia lenta ed atroce” spiegano dall’Enpa.

“Nel 2010 a Finale Ligure i volontari della Protezione Animali soccorsero una giovane cinghialina che era stata colpita da un bracconiere con una freccia; l’animale era riuscito a fuggire, malgrado il dardo fosse conficcato profondamente nella schiena e gli avesse perforato i polmoni; e tuttavia si era trascinato per giorni, fino a giungere per fortuna vicino ad una casa dove era stato trovato e segnalato ai volontari dell’Enpa, i cui veterinari purtroppo non poterono fare altro che sottoporlo ad eutanasia per abbreviarne l’ormai inevitabile agonia” raccontano dall’associazione.

Secondo l’Enpa savonese “è ignobile che si voglia autorizzare un tipo di caccia che è un’autentica tortura e si appella ai consiglieri regionali, affinché non approvino questa ennesima barbarie a beneficio di qualche decina di patetici Robin Hood al contrario, che rubano la vita a poveri animali per un crudele passatempo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ICO1

    Non so che dire se non che trovo veramente triste questa notizia. Possibile che l’idea della “caccia” sia così radicata nelle menti di alcune persone, tanto da non farle più ragionare sulla crudeltà che implica ai giorni nostri questa attività.
    Ricordo un nonno cacciatore, che mi raccontava di come “in tempi passati” si andasse a caccia per mangiare e sopravvivere. Ora invece andare a caccia non è più cosa indispensabile per la nostra stessa sopravvivenza, ma è solo uno sciagurato divertimento a discapito di animali che nulla fanno di male se non tentare di vivere come il loro istinto gli insegna.

    Veramente triste!

  2. Scritto da optimist

    le vittime della caccia sono tante, sia tra cacciatori che tra innocenti cittadini. Aprite il sito “Vittime della caccia”. Non è possibile sopportare ancora questa situazione.

  3. Scritto da rosabrighella

    senza parole

  4. Scritto da Pinuccia

    A dimostrazione che la caccia è puro divertimento nell’uccidere un animale! Almeno adesso la piantano con la selezione e altre storielle. Un normale tiro a segno no eh? Bisogna veder scorrere sangue per certa gente! Che schifo!