IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie Pd, Viale (Lega): “Paita e Cofferati puntano a spartirsi le poltrone, mandiamoli a casa”

Regione. “Il destino della Liguria si sceglie a maggio. Mandiamo a casa chi pensa alla Regione solo per spartirsi poltrone”.

Il segretario regionale della Lega Nord della Liguria Sonia Viale interviene a proposito delle primarie Pd di domenica prossima. Per il rappresentante del Carroccio dietro la sfida Paita-Cofferati per la candidatura alla presidenza della Regione c’è altro: “Le primarie del Pd hanno fatto cadere la maschera dei duellanti – osserva Sonia Viale – Altro che dibattito democratico come vorrebbero farci credere! Paita e Cofferati ormai da mesi sono impegnati in un braccio di ferro che ha come unico obiettivo la spartizione di antichi sistemi di potere e future poltrone. Una lotta da ‘pollaio’ fatta di fazioni, attacchi personali e personalismi: nulla di più distante dai cittadini liguri, dai problemi della disoccupazione che solo in un anno è aumentata nella nostra regione dell’1,2 per cento, sfiorando il tetto record per il Nord Italia del 10 per cento”.

Per Sonia Viale, i problemi a cui pensare dovrebbero essere altri: “Mentre i ‘campioni’ del Pd duellano, i liguri alluvionati devono pagare le tasse al loro governo Renzi, i genovesi fare i conti con strade invase dalla rumenta perché la sinistra non è riuscita in dieci anni di amministrazione regionale a risolvere il problema delle discariche; i commercianti combattere con tariffe record e burocrazia; i nostri quartieri con una sempre minore sicurezza dopo che il ministro genovese Pinotti ha dato l’ok a togliere l’esercito nelle operazioni di presidio delle zone a maggiore rischio criminalità”.

Per la Lega ligure occorre cambiare: “I liguri sono stufi di fare da spettatori al penoso teatrino messo in scena dalla sinistra che nelle sue primarie svela le due facce di una stessa medaglia, le stesse facce che hanno portato la nostra regione a essere la cenerentola del Nord. Il distino della nostra regione si decide a maggio quando i cittadini potranno finalmente scegliere di mandare a casa chi ha portato la nostra regione in fondo al baratro, voltare finalmente pagina e scegliere chi come la Lega Nord non ha mai smesso di mettere al primo posto le richieste e i bisogni dei liguri e della Liguria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.