IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie, le presunte irregolarità al vaglio della Procura savonese

Savona. In attesa della decisione dei garanti del Pd sui ricorsi presentati sullo svolgimento delle primarie, le presunte irregolarità denunciate dai cofferatiani e non solo sarebbero finite anche nel mirino della Procura della Repubblica di Savona, che ha acquisito le notizie apparse sui media locali, con particolare riferimento al caso di Albenga.

Al momento dal sesto piano di Palazzo di Giustizia non trapela nulla, così come non ci sarebbero all’esame esposti ufficiali a livello giudiziario né sarebbero stati acquisiti verbali o documentazione da parte delle forze dell’ordine sullo svolgimento delle elezioni primarie.

Gli inquirenti stanno ora “attenzionando” la vicenda per verificare possibili ipotesi di reato: in questo caso il voto di scambio non sarebbe applicabile alle primarie, mentre si andrebbe nell’ambito del civilistico con ipotesi di reato assimilabili alla truffa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pinco
    Scritto da pinco

    Siamo al paradosso…: e che reato potrebbe mai esserci in una votazione fatta tra privati cittadini ad uso e consumo dei medesimi????? Con questa fissazione dei liberal-socialisti di voler far passare le primarie come un momento istituzionale (,,,ovviamente per intuibili intenti… ) come se fossero un fatto che debba in teressare tutti e NON SOLO I POST COMUNISTI… ( addirittura richiedevano per votare DI ESIBILE la …TESSERA ELETTORALE!!!! AAHAHAHAHA!!!!!) ..ADESSO DOBBIAMO ANCHE IMPEGNARE LA MAGISTRATURA SU QUESTE FACCENDE INTERNE DEL PD… MA PER PIACERE.. NULLA DI PIù CHE UNA CAUSA TRA PRIVATI. Che poi sia disdicevole e sintomatico del livello di “democrazia interna” aver fatto votare cinesi, stranieri dipendenti delle coop e no, rom sinti &friends etc… è un altro fatto….. emblematico.