IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primarie, il segretario Briano lancia Cofferati: “No a larghe intese, preservare l’identità del centro sinistra”

Savona. “Con le primarie dell’11 gennaio verrà scelto il candidato che guiderà il centrosinistra nelle elezioni regionali della prossima primavera. Chi prevarrà non sarà indifferente: con la scelta del candidato presidente regionale si sceglieranno, soprattutto, le linee essenziali del nostro progetto politico. Penso sia proprio questo il tema principale: si tratta di scegliere tra l’innovazione, con Cofferati, e la continuità, con Paita, rispetto al lungo ciclo amministrativo che si sta chiudendo, ma anche per determinare con quale coalizione politica candidarsi al governo della Liguria”. Così il segretario provinciale del Pd Fulvio Briano che interviene sulle primarie del centro sinistra a pochi giorni dall’attesa consultazione.

“E’ noto l’esplicito sostegno che esponenti del centro destra hanno dichiarato nei confronti di Paita, con il fine di ottenere un’alleanza amministrativa dopo le elezioni regionali. Credo che sul fronte delle alleanze si debba essere estremamente chiari: in Liguria abbiamo sempre detto di non volere le larghe intese del quadro nazionale, che nel nostro contesto possono solo essere fonte di equivoci e di opacità politica. Su questo voglio essere netto e dire che non deve esserci spazio, nel centrosinistra ligure, per il Nuovo Centro Destra” dice chiaramente Briano.

“Diverso è invece adoperarsi per costituire in regione un nuovo soggetto politico di segno moderato, alleato stabilmente del Pd e del centrosinistra, realizzato con il contributo di amministratori locali ed esponenti legati alla società civile. Così come penso che si debba guardare al mondo a sinistra del Pd: in passato mancava la condivisione di un comune programma, mentre adesso, con Cofferati, si sono aperti spazi per definire un agire comune su alcune tematiche fondamentali, a cominciare da un nuovo modello di sviluppo orientato ad una crescita più sostenibile, sia dal punto di vista ambientale, sia da quello sociale: dal consumo di suolo zero alle Smart cities, come luoghi di innovazione permanente, all’introduzione del reddito minimo”.

“Ho già evidenziato come le primarie costituiscano, sempre, una straordinaria opportunità di partecipazione e coinvolgimento popolare. Penso che quelle dell’11 gennaio possano rappresentare anche una svolta importante per la nostra regione: con Cofferati avremo la possibilità di cambiare il verso alla Liguria” conclude il segretario provinciale del Pd.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.