IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Premio Berrino, Quaglieni critico col comune di Alassio: “Impensabile farlo senza la loro collaborazione” foto

Alassio. Al via la fase finale dell’ottava rassegna letteraria “Scrivi l’amore-Premio Mario Berrino” organizzata dalla Biblioteca del Comune di Ispra, cittadina sul Lago Maggiore in Provincia di Varese (che ha dedicato il lungolago a Berrino in assenza di rappresentanti ufficiali della Città di Alassio), con il patrocinio del Centro Studi Mario Pannunzio di Torino e di Alassio, dell’associazione culturale “Amici di Mario Berrino”, della Fondazione Mario Berrino per il Muretto di Alassio, di ExpoVillage2015, de La Bìssa de l’Insubria e della Libera Università degli studi di scienze umane e tecnologiche (Uni LU.de.S.) di Lugano (Canton Ticino).

“Il Premio deve avere un’effettiva collaborazione del Comune di Alassio, altrimenti il discorso resta monco – fa notare però il prof. Pier Franco Quaglieni, uno dei promotori del Premio fondato da Davide Pagani – Un Premio intitolato a Berrino non può trovare il Comune di Alassio in posizione pratica di reale non collaborazione. Le collaborazioni comunali appaiono sempre più inquietamente a correnti alternate. Dopo l’inaugurazione della piastrella al Muretto tutto è rimasto tal quale, senza capacità di iniziativa da parte della Città di Alassio su un premio che onora un grande alassino davvero fuori ordinanza”.

“Colgo l’occasione per ricordare il fatto che una promessa che risale al sindaco Avogadro – continua Quaglieni – di dedicare una via o un giardino a Mario Berrino, è stata finora clamorosamente disattesa dall’amministrazione. Mi rivolgo personalmente al sindaco sia per il Premio sia per l’intitolazione a Mario Berrino che, stando al progetto originario, riguardava un tratto di via Dante davanti al Muretto”.

Consuete le modalità di partecipazione al Premio dedicato al pittore e artista ligure Mario Berrino: chiunque potrà inviare un’opera letteraria inedita e priva di segni di riconoscimento a tema d’amore, sottoforma di poesia, di lettera oppure di racconto, rispettando il formato massimo di 500 parole, entro venerdì 30 gennaio 2015 alle ore 12,00. E’ prevista la possibilità d’inviare il manoscritto tramite posta elettronica a biblioteca@comune.ispra.va.it, via posta ordinaria all’indirizzo della Biblioteca comunale in Piazza Carlo Locatelli, 25 21027 Ispra (Varese) o consegnando a mano presso la Biblioteca stessa. Dovranno, inoltre, essere allegati, come da regolamento, i propri dati anagrafici completi o la scheda di partecipazione pubblicata nell’apposita sezione dedicata al Concorso sul sito istituzionale del Comune di Ispra www.comune.ispra.va.it. Per maggiori informazioni si potrà contattare la Biblioteca comunale di Ispra via mail biblioteca@comune.ispra.va.it o telefonando allo 03327833150.

La finale si terrà nel pomeriggio di domenica 15 febbraio presso la Sala Serra del Comune di Ispra. In tale occasione, la Giuria decreterà i vincitori con la premiazione di entrambe le categorie (ragazzi e adulti) e, verranno declamate, da parte del Comitato Artistico, le opere che avranno partecipato alla manifestazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.