IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra, Canciani (FI): “I lavoratori di Piaggio, Fruttital e Rodriquez abbandonati dalle amministrazioni Pd”

Pietra. “Piaggio, Fruttital e ex cantieri navali Rodriquez: cosa hanno in comune queste grandi aziende? Cassaintegrati abbandonati dalla Regione e dalle amministrazioni locali tutte targate Pd”.

L’indovinello (con risposta annessa) arriva da Matteo Canciani del circolo di Forza Italia di Pietra, secondo cui la situazione relativa a tre grandi poli produttivi (e quindi lavorativi) della provincia è da imputare alle amministrazioni di un certo colore politico.

“La chiusura di alcuni stabilenti di aziende importanti nel ponente savonese – ricorda Canciani – ha portato parecchi disagi a livello economico a centinaia di famiglie, senza che le amministrazioni locali e regionali intervengano in maniera efficace per risolvere o per dare più garanzie a questi padri e madri di famiglie che in un periodo non fiorente come questo è ancora più difficile arrivare a fine mese e obbligati a ricorrere, quando si ha la disponibilità, a ‘toccare’ i risparmi di una vita”.

Gli esempi non mancano: “Basta pensare al caso degli ex cantieri navali a Pietra Ligure, dove giorni fa è stato firmato l’approvazione e il via libera ai lavori tra Comune e azienda costruttrice senza che i dipendenti abbiamo garanzie scritte per il loro futuro”.

“Progetto fortemente contestato dal sottoscritto – aggiunge l’esponente di Fi – per la mancanza, all’interno del progetto, di una scala di priorità: prima la costruzione della zona a mare e di conseguenza porto e zona di diporto, per poter reintegrare i cassaintegrati. Da parte del Comune purtroppo non è stata presa in considerazione questa modalità d’approccio”.

Canciani chiude con un invito: “In vista delle elezioni di maggio spero che i liguri si rendono conto dell’incompatibilità di certe persone a poter governare per altri 5 anni la nostra regione oramai sull’orlo del baratro, anche se si vogliono nascondere dietro un dito facendo credere che loro saranno il ‘nuovo’ che avanza. Più che nuovo, sarebbero da rottamare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.