IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Giorno della memoria”, in prefettura la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore

Savona. In occasione del “Giorno della Memoria”, domani alle 11 in prefettura si terrà la cerimonia di consegna delle medaglie d’onore a cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.

Ritireranno le medaglie d’onore i familiari di Vittorio Casella e Giuseppe Vallarino, entrambi militari che negli anni dal 1943 al 1945 hanno vissuto la tragedia della deportazione nei campi di concentramento.

Saranno presenti il prefetto Gerardina Basilicata, il sindaco di Savona Federico Berruti, il presidente della Provincia Monica Giuliano, i vertici delle forze dell’ordine e il presidente di Aned Savona Maria Bolla.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bandito
    Scritto da Bandito

    Ma siamo sicuri che la memoria sia una cosa giusta? Se ci ricordiamo che una cosa è stata fatta sappiamo di poterla rifare. Forse sarebbe meglio dimenticare.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Nessuno dimentica, ne questi avvenimenti che magari non ha vissuto …. ma nemmeno altri, ….. più recenti … e vissuti direttamente ….

    la gente non dimentica

    (probabilmente non è così per i politici … visto chi “propongono” alla più alta carica dello Stato … dando prova di assoluto disprezzo per chi li ha votati …. magari in passato … e poi si è astenuto non potendo scegliere i migliori fra i partecipanti … ma solo i meno peggio …. il popolo certamente non dimentica …. ed il 2018 non è così lontano).