IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frana sulla provinciale a Tovo San Giacomo: intervento da 600 mila euro per messa in sicurezza

Tovo San Giacomo. La frana fra Bardino Vecchio e Bardino Nuovo (via Madonna della Grazie) sulla strada provinciale n° 4 a Tovo San Giacomo al centro di un incontro in Regione con l’assessore Raffaella Paita, l’assessore provinciale Giovanni Ferrari Barusso, i tecnici della Regione, della Provincia di Savona ed il responsabile del nostro UTC.

“L’obiettivo era quello di coordinare una serie di interventi tecnici per ripristinare la viabilità della strada (ora è a senso unico alternato) e mettere in sicurezza il versante (la frana è ancora in movimento). Dalla perizia geologica sono emersi due interventi da effettuare lungo la strada, il principale ha ottenuto priorità dalla Regione” spiega il sindaco di Tovo San Giacomo Alessandro Oddo.

“Si è deciso quindi di proseguire con nuovi sondaggi sul terreno propedeutici all’intervento che, dai primi conti, ammonterebbe ad oltre 600.000 euro”.
Il progetto, in fase di realizzazione da parte dell’Ufficio Tecnico provinciale, sarà suddiviso in due lotti in modo da poter più facilmente reperire i finanziamenti che proverranno dai fondi dell’Unione Europea.

Intanto sono ripresi i lavori di consolidamento del tratto a valle della Sp 4 in via Rembado, all’altezza del complesso “Carmelin”. L’intervento, appaltato dalla Provincia, è stato cofinanziato con 25 mila euro anche dal comune di Tovo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da KASPER

    All’inzio come primo provvediemento 2 belle leccate di asfalto sulle crepe che logicamente non sono servite a nulla in quanto dopo 2 giorni si sono subito riaperte.. i giorni passano il dislivello formatosi tra le 2 corsie dovuto ai primi cedimenti diventa sempre più evidente…posizionamento di transenne e birilli…la strada si riduce ad una corsia..il tempo scorre…. al posto di transenne e birilli si posizionano i new jersey…. sulla la strada che oramai è diventata tutta un dosso… la frana però non si ferma anzi corre ed infatti tutt’oggi le crepe hanno gia’ superato i newjersey!!
    Se si procede di sto passo si rischierà di vedere via Madonna della Grazie scivolare a valle…
    Speriamo solo che tutto non finisca in in stallo come la frana di Via Costino dove oramai da diversi anni i newjersey sono diventati parte integrante del paesaggio circostante e la calma negli interventi iniziati più di 2 anni fa regna sovrana!