IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, la polemica continua: “Soldi per l’albero anziché l’alluvione? Dicevano che erano di Casanova…”

Finale Ligure. Non accenna a placarsi la polemica nata dai contributi che il comune di Finale Ligure ha elargito a favore di I Feel Good, con una delibera dello scorso 4 dicembre. Denaro che ha suscitato più di una perplessità in associazioni e oppositori politici, sia per gli importi che per le motivazioni alla base dello stanziamento.

Le spiegazioni dell’assessore Claudio Casanova, a quanto pare, hanno innescato ora una nuova polemica, relativa al basamento fisso creato per ospitare, anche nei prossimi anni, l’albero di Natale. Un’opera che, secondo Casanova, è costata 3.900 euro, giustificando così una delle spese contestategli, quella relativa alle luminarie natalizie a Finalmarina.

“Resto molto stupita nel constatare che l’assessore dichiari apertamente la cifra spesa del comune per il basamento e per l’albero stesso – attacca Tiziana Cileto, rappresentante dei Verdi e membro della lista civica Per Finale – Resto allibita in quanto, prima di Natale, ad alcuni cittadini che su Facebook si lamentavano della spesa per tale opera e proponevano l’utilizzo dei soldi per riparare almeno in parte alcuni danni fatti dall’alluvione al manto stradale, il presidente del consiglio comunale Sara Badano (eletta nelle file di questa maggioranza) rispondeva così: ‘I soldi sono di Casanova e può farne quello che vuole’…”.

“Ora mi chiedo: come e’ possibile che il presidente del consiglio non sapesse che i soldi non erano di Casanova ma dei cittadini tutti? – è l’accusa di Cileto – E’ stata una incapacità, una mancanza di dialogo all’interno di una amministrazione o un tentativo ben poco riuscito di confondere i cittadini e tenerli all’oscuro di come i loro soldi vengano utilizzati?”.

“E comunque – si chiede la consigliera – sarebbe stato normale che un assessore mettesse dei soldi propri per il bene altrui? Per generosità, per realizzare ciò che vuole, per condizionare l’amministrazione? Di certo – conclude – questa amministrazione che più volte ha dichiarato di dover imparare ci sta mettendo un po’ troppo tempo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da rispostarapida

    Sparare sul sig casanova e’ come sparare sulla Croce Rossa , soprattutto per quello che ha sempre fatto per la ns comunità . Si vergogni