IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Danni maltempo a Varazze: stimati lavori per almeno 2,2 mln di euro

Varazze. Proseguono i lavori e gli interventi legati ai danni subiti nei recenti eventi alluvionali del novembre scorso. Complessivamente sono stati previsti lavori per 2,2 milioni di euro, parte dei quali già stanziati con gli avanzi di bilancio 2014 e in massima parte a incidere sul bilancio comunale per l’anno 2015.

Per via Ceresa, in frazione Alpicella (frana), è prevista una spesa di 100.000 euro dei quali circa 40.000 già stanziati per la messa in sicurezza che è attualmente in corso. Sempre in frazione di Alpicella, la stima per intervenire sul movimento franoso di Via Belvedere è di 160.000 euro; i lavori inizieranno nel giro di pochi mesi.

Per via Monte Beigua, in località Ferraie, è attualmente in corso il monitoraggio geognostico dei movimenti franosi che, iniziato a dicembre, durerà necessariamente almeno per tutto il mese di gennaio con l’obiettivo di valutare con precisione l’entità dei movimenti del terreno, la tipologia e dunque anche il tipo di lavori necessari. Una stima da confermare ipotizza lavori per almeno 350.000 euro.

Per via Pellegrini sempre in Frazione di Alpicella in località Uomomorto i lavori sono in fase di completamento per 130.000 euro (finanziamento bilancio 2014).

Per gli interventi in frazione Faie, i lavori sulla via Faie e in località Giu de megu per complessivi 286.000 euro sono stati redatti i progetti definitivi ed è in corso la gara per l’assegnazione dei lavori, anche in questo caso già con fondi a valere sul 2014.

Per via Canavelle in frazione Casanova gli interventi resi necessari sono stati stimati in un valore di 195.000; per questa strada che conduce alla discarica, vista anche la sua rilevanza funzionale, si procederà con la massima celerità.

Per via romana ad Alpicella la stima lavori è di 100.000 euro, mentre per gli interventi in località Parasio, campo di atletica e muro castrum, gli importi finanziati sono pari a 27.900 euro (posizionamento reti protezione e rifacimento muro).

Per quanto riguarda infine, la cosiddetta zona del Deserto in località Fonda i movimenti franosi, già di vecchia data e particolarmente estesi, impongono ulteriori valutazioni: la stima minima dell’intervento risulta essere di almeno 850.000 euro e per operare si stanno valutando specifici interventi anche radicali (possibile spostamento del tracciato viario).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.