IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Campionati italiani di prove multiple: risultati positivi per Francesco Rebagliati e Gaia Tarsi

Savona. Impegno prestigioso in quel di Padova per la coppia arcobaleno formata da Gaia Tarsi e Francesco Rebagliati, sapientemente condotti dal coach Marco Muratore.

Gaia, in gara per il campionato italiano pentathlon Juniores, si difende con impegno nelle specialità meno amate e conclude alla grande vincendo la gara finale sugli 800 col nuovo personal best indoor di 2’17″47, prestazione che le consente di risalire in classifica sino al 17° posto con un punteggio complessivo di 2.773.

Top gun Francesco Rebagliati non sbaglia un colpo! Si destreggia più che degnamente sulle varie specialità previste dal campionato italiano Juniores di eptathlon ed ottiene vari primati personali.

Anche per lui vittoria nel 1000 conclusivo, corso in 2’47″39. Il tutto gli frutta 4.398 punti, il 7° posto nella classifica generale ed il nuovo record ligure.

“Queste prove multiple mi creano sempre problemi ma la più grande soddisfazione è sicuramente concluderle con un bel 800 – dice Gaia -. Dopo quattro gare finire un ‘quadruplo’ giro di pista in 2’17″42 mi fa ben sperare in un ottima gara ad Ancona (Italiani Juniores individuali, ndr)”.

“Finiti così! Un buon settimo posto che non guasta mai… Poteva essere qualcosina di meglio per qualche gara – afferma Rebagliati -. Ma sicuramente esperienza positiva”.

Nella foto: Tarsi, Muratore e Rebagliati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.