IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Serie D: il Vado interrompe l’astinenza con una netta vittoria sul campo dell’ultima in classifica risultati

Vado Ligure. L’incontro, numeri alla mano, era il più agevole tra tutti quelli che il calendario avrebbe potuto riservare, contro un Borgomanero che, con 5 soli punti all’attivo, sta precipitando verso l’Eccellenza.

Il Vado, però, dal canto suo non se la passava molto meglio, arrivando da quattro sconfitte consecutive e soprattutto da ben dodici partite senza vittorie. I rossoblù, con la guida del nuovo tecnico Luca Tabbiani, sono riusciti ad interrompere la lunga astinenza, vincendo con un netto 3 a 0.

Protagonista dell’incontro l’attaccante Mair, a segno al 12° del primo tempo e due volte nella ripresa, al 14° e al 44°. La quinta vittoria stagionale, però, non basta ai vadesi per terminare il girone di andata fuori dalla zona playout. La classifica li vede al 15° posto, appaiati al Sancolombano. La salvezza diretta è un punto sopra, nella posizione occupata da Asti e Novese.

Il Vado ha quindi iniziato il 2015 con un successo, così come l’Argentina, che ha avuto la meglio sullo Sporting Bellinzago. Le altre liguri, invece, hanno salutato il nuovo anno con un risultato deludente.

Il Sestri Levante non è andato oltre un pareggio casalingo con il modesto Sancolombano. Per la formazione di mister Francesco Baldini è l’ottavo segno “X” negli ultimi nove incontri. A suon di pareggi si fa poca strada e infatti i corsari sono scesi in ottava posizione, staccati dall’OltrepoVoghera e superati dal Bra.

I rossoblù, sul terreno del “Sivori”, si sono portati sul doppio vantaggio con le reti di Longobardi su rigore al 4° e Boisfer al 2° della ripresa. Al 4° del secondo tempo Odi ha accorciato le distanze e al 28° Farina ha realizzato la rete del definitivo 2 a 2.

Il Sestri Levante si è presentato in campo con Moscato, Melli, Sanashvili, Boisfer, Pane, Mautone, Monacizzo, Marchesi (s.t. 15° Besana), Longobardi, Firenze, Cardini (s.t. 18° Olivieri); a disposizione Stancampiano, Guazzoni, Giovannelli, Gallotti, Lungu, Provenzano, Durante.

Quinta sconfitta stagionale per la Lavagnese che, leggermente ridimensionata dai movimenti di mercato, negli ultimi sette turni ha raccolto solamente 6 punti e pare destinata a concludere il campionato in una tranquilla posizione di centro classifica.

I ragazzi allenati da Andrea Dagnino sono stati piegati per 2 a 0 dall’OltrepoVoghera che li ha così affiancati al quinto posto in graduatoria. Le reti di Poesio al 38° del primo tempo e Marijanovic al 37° del secondo hanno deciso l’incontro in favore dei lombardi.

La Lavagnese ha giocato con Parma, Brusacà, Avellino, Genovali, Ferrando, Venuti, Cocurullo (s.t. 18° Canu), Formigoni (s.t. 35° Della Cella), Di Paola, Boggiano, Croci; in panchina Ferrada, Davico, Casassa, Ferrarotti, Privino, Velati, Caddeo.

Il RapalloBogliasco ha chiuso un girone di andata travagliato subendo l’undicesima sconfitta. I bianconeri vengono raggiunti al penultimo posto dal Vallée d’Aoste, vittorioso sull’Acqui. Considerato che le ultime due classificate retrocederanno direttamente in Eccellenza, per la compagine di mister Antonio Soda l’obiettivo sarà evitare la condanna senza appello e disputare i playout.

Il “Macera” è stato terra di conquista per il Chieri, quarta forza del campionato. Ospiti in vantaggio con Valenti al 14°, cui ha risposto Pesaresi al 37°, su assist di Toledo. Nell’ultimo minuto di gioco della prima frazione un calcio di rigore trasformato da Miello ha riportato avanti il Chieri; al 5° del secondo tempo Miello si è ripetuto dal dischetto.

I padroni di casa si sono schierati con Guerrina, Cimino, Moresco (s.t. 43° De Persiis), Simeoni (s.t. 39° Falagario), Cintoi, Ruopolo, Costantino, Zivkov (s.t. 24° Owusu), Pesaresi, Toledo, Taddeucci; a disposizione Gianrossi, Calzolaio, Fiorentino, Groppo, Nadalin, Repetto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.