IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Promozione: una rete per tempo, tra Legino e Albenga finisce 1 a 1 fotogallery

Savona. Doveva essere una bella partita quella tra Legino e Albenga, e così è stato. I ventidue in campo hanno dato l’anima per divertirsi e fare divertire il numeroso pubblico che ha affollato gli spalti del “Ruffinengo” di Legino.

Parte subito bene la squadra ospite che costringe i bianco-verdi di mister Tobia ad arretrare molto il baricentro del gioco cercando di contenere la foga offensiva della terza forza del campionato di promozione.

Studiato l’avversario, l’undici di casa si rende molto pericoloso spingendo sulle fasce con i due esterni alti. Anselmo per i padroni di casa ha creato scompiglio con i suoi guizzi e i suoi movimenti difficili da codificare per i difensori ospiti.

Il primo vero sussulto ella gara, si ha al 25′ quando una mischia in area del Legino, vede pronto a calciare a rete il n°10 albenganese Recagno. La palla sembra inesorabilmente finire in rete, ma allunga la gamba il giovane Valdora, per i padroni di casa, e salva sulla linea un gol già fatto.

Sul rovesciamento di fronte, azione ben congegnata tra Morielli, Valdora e Anselmo, che vede quest’ultimo divorare il possibile vantaggio calciando tra le mani del portiere Giaretti. Passano dieci minuti e gli ospiti vanno in rete. Punizione guadagnata dal n°4 Rossi, espulso nel finale di gara per somma di ammonizioni, e calciata da Recagno che toglie le ragnatele all’incrocio dei pali alla sinistra del portiere del Legino, e realizza il gol che porta al riposo le due squadre.

Nella ripresa, la palla del possibile raddoppio la serve il n°3 Patrucco per l’accorrente Gaggino che calcia al volo di prima intenzione e la palla sorvola la traversa di pochi centimetri.

Continui ribaltamenti di fronte, rendono la gara sempre viva anche se qualche fallo di troppo porta il direttore di gara ad estrarre un totale di sette cartellini gialli ed uno rosso, compresa l’espulsione del due mister; Caverzan per l’Albenga e Tobia per il Legino.

Bisogna arrivare al 27′ della ripresa per vedere l’ennesima bella giocata di Anselmo che entra in area ospite e viene falciato dal n°5 Olivieri (giallo per lui). E’ calcio di rigore che lo stesso Anselmo realizza spiazzando Giaretti.

Dopo ben otto minuti di recupero, l’arbitro signor Ursi di Genova decreta la fine delle ostilità. Complessivamente il pareggio ci sta per le occasioni da rete concretizzate dalle due squadre. Il possesso palla è a favore degli ospiti, mentre i migliori in campo risultano essere Anselmo per il Legino e Recagno per l’Albenga. Ottima la direzione di gara della terna arbitrale.

Salvatore Barranca

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.