IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto, maggioranza e minoranza si scontrano sulla passeggiata

Borghetto. Un’altra “correzione in corsa” dei documenti e un altro scontro tra maggioranza e minoranza consigliare.

Durante il consiglio comunale di oggi pomeriggio, l’amministrazione del sindaco Gianni Gandolfo e i gruppi di opposizione di centro-destra si sono fronteggiati circa la modifica al regolamento della passeggiata a mare che vieta il posizionamento di bancarelle di commercianti se non unicamente per manifestazioni straordinarie.

La precedente versione della normativa “riservava” agli ambulanti soltanto quattro stalli posizionati a intervalli regolari lungo la nuova passeggiata di levante e solo per il periodo estivo. Mesi fa il regolamento ha valutato l’ipotesi di rivedere il regolamento concedendo un maggior numero di stalli rispetto ai quattro consueti.

Ciò ha finito per scatenare le proteste degli esponenti della minoranza di centro-destra e di qualche commerciante del lungomare.

In seguito la maggioranza ha rivisto ulteriormente il regolamento proponendo l’eliminazione totale degli spazi e prevedendo la presenza dei commercianti di “strada” solo in caso di eventi straordinari. Questa nuova versione del regolamento è andata in discussione oggi: la documentazione presentava alcune imprecisioni che hanno scatenato la bagarre.

Il primo punto critico riguardava uno spazio lasciato in bianco nel quale si sarebbe dovuta scrivere la data della riunione della commissione consiliare apposita in occasione della quale i consiglieri di maggioranza e minoranza avrebbero dovuto discutere della pratica. Tale riunione non c’è mai stata e così la maggioranza ha proposto un emendamento per eliminare questa parte.

Il secondo elemento riguardava un’imprecisione legata ad un riferimento normativo: nella versione presentata oggi si prevedeva la presenza delle bancarelle soltanto in caso di eventi “ordinari”.

La pratica è stata discussa e approvata con i voti favorevoli della maggioranza. Roberto Moreno del Pdl, Paolo Villa della Lega e Luigi Picasso del Gruppo Misto hanno votato contro (astenuto Bruno Angelucci collega di lista di Moreno).

A margine, l’esponente del Carroccio è intervenuto in merito all’utilità delle commissioni: “Se avessimo fatto la riunione – ha detto Paolo Villa – questi errori sarebbero venuti fuori prima e oggi avremmo votato un regolamento privo di imprecisioni”.

Immediata la replica del sindaco: “I consigli servono per lavorare sulle pratiche. E’ già capitato che alcuni consiglieri non abbiano partecipato alle commissioni pur essendo stati convocati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.