IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, tenta di rubare calderina da un terrazzo: patteggia 8 mesi di reclusione

Albenga. Ha patteggiato otto mesi di reclusione senza la sospensione condizionale della pena, prima di essere rimesso in libertà con obbligo di dimora. Protagonista dell’episodio un 40enne, Giuseppe Raschillà, processato oggi con rito direttissimo per tentato furto.

L’uomo, assistito dall’avvocato Gian Maria Gandolofo, è stato sorpreso nella notte dai Carabinieri della Compagnia di Albenga mentre tentava di staccare una calderina da un terrazzo di un’abitazione in pieno centro cittadino. Per farlo si è impadronito di un cassonetto della spazzatura, lo ha spostato nei pressi del palazzo per poi usarlo come “scala”.

Un passante aveva però notato tutto ed ha avvertito le forze dell’ordine. Raschillà, idraulico, si è giustificato sostenendo di aver avuto bisogno di alcuni pezzi di ricambio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    Deve stare in galera e basta e quando esce ( senza sconti di pena ) gli si fa cambiare mestiere come ad esempio raccogliere spazzatura.
    Chissà come è avvenuto il furto dei contatori dell’acqua alle case popolari del Rusineo . Non viene qualche dubbio ?