IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, la Krono Stagione riparte dallo Shakespeare di Tim Crouch

Più informazioni su

Albenga. Riparte da una reinterpretazione contemporanea di Shakespeare l’ottava edizione della Krono Stagione, la stagione teatrale dell’associazione culturale Kronoteatro.

Dopo il successo di apertura della giovane attrice Marta Cuscunà, la rassegna di spettacoli diretta da Kronoteatro e resa possibile da Compagnia di San Paolo, dal Comune di Albenga e dalla Regione riparte venerdì al Teatro Ambra con un progetto che fa riferimento al più classico dei drammaturghi: William Shakespeare. A pensarlo e scriverlo, uno dei più acclamati autori teatrali inglesi contemporanei: Tim Crouch.

In “Io fiordipisello” l’Accademia degli Artefatti ottiene un’originale e divertente messa in scena, dove il folletto del Sogno di una notte di mezza estate, Fiordipisello appunto – un bravissimo Matteo Angius sul palco – che nel testo di Shakespeare appare solo due volte per pronunciare l’unica battuta affidatagli dal bardo: “Sono pronto”, si prenderà a pieno titolo il ruolo di protagonista, non esitando a coinvolgere il pubblico per portare avanti la sua ribellione silenziosa e risolvere infine il suo ruolo.

“Avevo qualcosa da dirvi di importante…ecco adesso l’ho dimenticata…tornerà”. Un personaggio non può dire quello che vuole. E se l’autore non gli fa dire niente, anche se lui avrebbe un sacco di cose da dire? Tim Crouch da un’altra, unica e ultima, possibilità a Fiordipisello, rimettendo in gioco il rapporto tra quest’ultimo e Shakespeare. Ecco allora i sogni dell’ultimo dei folletti per raccontare la storia di un sogno. Quello di una notte di mezza estate. Il tormento e il divertimento di una condizione fantastica, ma anche così tanto reale, di chi forse avrebbe qualcosa da dire, se qualcuno gli dicesse cosa. Questa volta a Fiordipisello non mancano le parole (se non proprio quelle che lo hanno reso il personaggio che è, e che Fiordipisello prova a ricordare con una nostalgia irriducibile): gli mancano gli attori della storia di cui è autore ulteriore.

Non resta che coinvolgere gli spettatori in un gioco moltiplicato di legittimità rappresentativa: chi può dire cosa e come? Gli spettatori, invitati inconsapevoli di un Sogno, diventano ora protagonisti della sua rappresentazione. Tutto è quello che era, ma è già qualcos’altro di cui non sappiamo ancora nulla. Quel che resta di una festa (maschere e coriandoli ovunque, cibo, vino e vomito sul pavimento, echi di musiche lontane) e amori, consumati o inconsumabili, disegnano la vertigine in cui cade Fiordipisello, nel tentativo ultimo di essere se stesso (o quello che lui crede di essere). Un tentativo che è quello di tutti, testimoni silenziati di una storia a cui non possiamo rinunciare di partecipare.

Lo spettacolo ha inizio alle 21 presso il Teatro Ambra.

Info, prenotazioni e vendita: Kronoteatro Ex Biblioteca Civica Simonetta Comanedi, via D’Aste, 6 Albenga (0182.630528 / 380.3895473) info@kronoteatro.it / www.kronostagione.it.
Orari: Martedì e Venerdì dalle 16 alle 19. Prevendita biglietti 10 giorni prima di ogni spettacolo. Nei giorni di spettacolo apertura botteghino dalle 19 presso Teatro Ambra, via Archivolto 8 (tel 0182/51419)
Biglietti Intero: 16 euro; ridotto 12 euro. Studenti scuole secondarie primo e secondo grado: € 10 Riduzioni under 26 over 65 e gruppi convenzionati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.